rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca San Donaci

Processato per resistenza dopo alterco con i carabinieri: assolto

Assolto un 47enne che ebbe una discussione con i militari a seguito di un principio di incendio all'interno di un'armeria

SAN DONACI – E’ stato assolto un 47enne rinviato a giudizio per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, nell’ambito di una vicenda legata a un principio di incendio sviluppatosi all’interno di un’armeria di San Donaci. La sentenza è stata emessa nella giornata odierna (lunedì 5 novembre) dal giudice del tribunale di Brindisi, Gianluca Fiorella, al termine di un processo celebrato con rito ordinario.

I fatti risalgono alla sera del 4 novembre 2015, quando il marito della titolare dell’armeria venne investito da una vampata provocata dalla presenza di polvere da sparo nel retrobottega. A seguito di tale episodio, i carabinieri si recarono presso l’attività commerciale per un controllo. L’imputato, fratello della titolare, ebbe un alterco con i militari, che lo denunciarono a piede libero per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Il reato di oltraggio si è estinto prima del rinvio a giudizio, con il pagamento di una somma di denaro e la richiesta di scuse alle forze dell’ordine. Per il reato di resistenza, invece, il 47enne, difeso dall'avocato Rocco Vincenti, è stato processato. Oggi è arrivata l’assoluzione. L’imputato, insomma, non impedì ai carabinieri di fare il loro lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processato per resistenza dopo alterco con i carabinieri: assolto

BrindisiReport è in caricamento