menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo Geusa: lunedì la requisitoria

BRINDISI - Lunedì, con la requisitoria del sostituto procuratore generale Giancarlo Costagliola, riprende il processo d'appello a carico di Tiziana Deserto, condannata in primo grado a 15 anni di reclusione per il concorso nell'omicidio e nella violenza sessuale della figlia Maria Geusa, morta a Città di Castello nell'aprile 2004 all'età di 2 anni.

BRINDISI - Lunedì, con la requisitoria del sostituto procuratore generale Giancarlo Costagliola, riprende il processo d'appello a carico di Tiziana Deserto, condannata in primo grado a 15 anni di reclusione per il concorso nell'omicidio e nella violenza sessuale della figlia Maria Geusa, morta a Città di Castello nell'aprile 2004 all'età di 2 anni. Nella precedente udienza, i giudici della Corte d'assise d'appello di Perugia avevano deciso di acquisire la sentenza definitiva di condanna all'ergastolo inflitta all'imprenditore edile Giorgio Giorni per avere violentato e ucciso la bambina. Respinta invece la richiesta della difesa della donna di riaprire l'istruttoria dibattimentale. La Deserto si è sempre proclamata innocente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento