menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina con uccisione di uno dei banditi: interrogate altre persone

Proseguono a tamburo battente le indagini dei carabinieri sulla rapina culminata con la morte di uno dei malfattori avvenuta lo scorso 23 gennaio a Francavilla. Ascoltate diverse persone fra Francavilla Fontana e Conversano

FRANCAVILLA FONTANA – Potrebbero presto giungere ad un'ulteriore svolta le indagini sulla rapina culminata con l’uccisione di uno dei banditi avvenuta lo scorso 23 gennaio a Francavilla Fontana. In questi giorni i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana coordinati dal capitano Nicola Maggio e dal tenente Roberto Rampino hanno interrogato alcune persone di Francavilla Fontana e di Conversano, paese in cui risiedono tutti i componenti della banda finora individuati, con l’obiettivo di chiarire i lati oscuri della vicenda, fra cui le circostanze in cui è morto il 38enne Gaetano Fiorile, raggiunto da un colpo di fucile sulla strada fra Villa Castelli e Francavilla Fontana, e l’eventuale coinvolgimento di un individuo del posto che potrebbe aver fornito supporto logistico ai delinquenti.

Finora i carabinieri hanno arrestato due sospettati di omicidio, il 23enne Roberto Fantasia e il 29enne Pasquale Giannoccaro, e il presunto basista, il 34enne Rocco Murro. A quanto pare manca ancora all’appello in quarto soggetto. Per questo gli accertamenti investigativi vanno avanti a tamburo battente.

I malfattori raggiunsero Francavilla Fontana a bordo di un’auto condotta da Murro, da quanto appurato dagli inquirenti. Fiorile, Giannoccaro e Fantasia erano in possesso di un fucile a canne mozze, guanti e passamontagna. La prima parte del piano avrebbe previsto il furto di un’auto da usare per commettere il delitto e proprio Murro avrebbe accompagnato i tre nei pressi del parcheggio, situato sulla Strada provinciale 28 Francavilla Fontana – Ostuni, da dove venne rubata la Ford Focus utilizzata nella rapina.

Nella seconda parte, i tre avrebbero agito da soli, rapinando un impiegato della ditta Distante che stava andando in banca a versare denaro, pero poi fuggire via. Ma qualcosa va storto e, nella fuga, dopo una seconda rapina ai danni di una domnna che viaggiava alla guida di una Peugeot 307 sulla strada provinciale Francavilla Fontana-Villa Castelli, Fiorile viene raggiunto da un colpo di fucile e nel giro di poche ore muore in ospedale. Nel frattempo torna in gioco Murro, che avrebbe prelevato e riaccompagnato a bordo della sua punto Giannoccaro e Fantasia. 

Sono forti le analogie con un'altra rapina ai danni dello stesso operatore della ditta Distante perpetrata il 30 aprile del 2014, sempre a Francavilla. Si sospetta che in entrambi i casi i banditi si siano avvalsi del supporto dello stesso basista del luogo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento