rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Prostituzione alla zona industriale, blitz anti-lucciole dei vigili urbani

BRINDISI – Le lucciole di colore sbarcano in pieno giorno anche a Brindisi. Blitz anti-prostituzione alla zona industriale di Brindisi, in tarda mattinata da parte dei vigili urbani. L’operazione è partita dopo numerose telefonate arrivate al centralino della polizia municipale che segnalavano la presenza di alcune ragazze tra via Ettore Majorana e viale Enrico Fermi. Almeno cinque le donne notate dagli agenti, “al lavoro” per strada in attesa dei clienti che si sono date alla fuga all'arrivo della polizia municipale.

BRINDISI - Le lucciole di colore sbarcano in pieno giorno anche a Brindisi. Blitz anti-prostituzione alla zona industriale di Brindisi, in tarda mattinata da parte dei vigili urbani. L'operazione è partita dopo numerose telefonate arrivate al centralino della polizia municipale che segnalavano la presenza di alcune ragazze tra via Ettore Majorana e viale Enrico Fermi. Almeno cinque le donne notate dagli agenti, "al lavoro" per strada in attesa dei clienti che si sono date alla fuga all'arrivo della polizia municipale.

Erano le 11.30 circa quando, dopo la segnalazione al centralino di via della Torretta, tre pattuglie - compresa un'auto civetta - si sono precipitate sul posto dove, secondo l'allarmato cittadino: "c'erano tre donne di colore presenti su piccoli scranni in via Majorana, in piena zona industriale, con due autovetture di grossa cilindrata ed un autocarro nei pressi, probabilmente intenti a contrattare su mercanzia e costo.

All'arrivo della polizia municipale - guidata dal comandante Teodoro Nigro - il fuggi-fuggi generale di automezzi e persone. Fortunatamente senza nessun incidente per il controllo della circolazione da parte dei poliziotti municipali. Solo una giovane donna di origini nigeriane è finita nella rete: individuata, inseguita a lungo e poi bloccata. Condotta prima nella caserma del comando di polizia municipale e dopo le dichiarazioni di rito, per ulteriori accertamenti afferenti l'identità, in questura - ufficio immigrazione - per poter chiaramente acquisire dati e foto segnaletiche della donna. I vigili urbani indagano anche per capire chi siano le colleghe della lucciola. Sconcertato il comandante Teodoro Nigro: "Un dato emerge in maniera grave: mai sino ad oggi situazioni indecorose simili a quelle oggi apparse agli occhi del personale dei vigili urbani hanno visto interessare luoghi pubblici come strade e marciapiedi, molto frequentati, così vicini al centro urbano e storico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione alla zona industriale, blitz anti-lucciole dei vigili urbani

BrindisiReport è in caricamento