Nuova protesta a Restinco: gli ospiti appiccano degli incendi

Intervento dei vigili del fuoco e forze dell'ordine nella serata di lunedì. Protesta nel lotto C del centro per rimpatrio

Foto di repertorio

BRINDISI - Una nuova protesta si è verificata intorno alle ore 20.30 di ieri (lunedì 9 marzo) all’interno del Centro di permanenza per rimpatrio di Restinco, a Brindisi. Alcuni ospiti della struttura, da quanto appreso, hanno appiccato degli incendi nel lotto C. Sul posto si sono recati i vigili del fuoco. Intervenuta anche la Polizia, a supporto delle forze dell’ordine che operano all’interno della struttura. Le ragioni della protesta sono da chiarire. Non è da escludere che gli ospiti abbiano agito sull’onda delle sommosse avvenute in numerose carceri italiane, contro le limitazioni previste nell’ambito delle misure di contenimento dell’epidemia di coronavirus. Un episodio analogo si era già verificato lo scorso 7 febbraio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento