Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Via Napoli

"Stipendi in ritardo": nuova protesta dei lavoratori Sanitaservice

Sit in davanti alla sede dell'Asl di via Napoli. "Spostato dal 5 al 9 il termine per il pagamento, ma i soldi non son ancora arrivati"

BRINDISI – Il lavoratori della Sanitaservice, società che effettua servizi ospedalieri per conto dell’Asl Brindisi, protestano per il mancato pagamento della mensilità di gennaio. Un gruppo di manifestanti si è ritrovato nel pomeriggio odierno (9 febbraio) all’esterno della sede degli uffici amministrativi dell’Asl Brindisi situati in via Napoli, al rione Casale.

E' Salvatore Sorge, rappresentante della Cgil fra le file della SanitaService, a chiarire le ragioni della loro protesta. “Dopo l’arrivo di una nuova consulente – spiega Sorge – il termine entro cui effettuare il pagamento degli stipendi è stato spostato dal 5 al 9 del mese. Oggi però siamo al 9 febbraio e i soldi ancora non sono stati versati”.

Sono quasi 400 i dipendenti della Sanitaservice. “Quasi tutti – prosegue Sorge – hanno mutui, prestiti e rate da onorare. Già con mille euro al mese si fa fatica a mandare a mandare avanti una famiglia. Se poi il termine per il pagamento viene spostato di quattro giorni, ma al quarto giorno la paga non arriva, la situazione si fa ancora più complessa”.

Va ricordato che sempre davanti alla sede dell’Asl di via Napoli da giorni è in atto un sit in da parte dei precari della Sanitaservice che lamentano l’assunzione, al loro posto, di lavoratori baresi che prestavano servizio presso le cliniche private, nonostante l’Asl si fosse assunta l’impegno di procedere con nuove assunzioni, sempre a tempo determinato, tramite un pubblico avviso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stipendi in ritardo": nuova protesta dei lavoratori Sanitaservice

BrindisiReport è in caricamento