Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Protocollo contro l'evasione fiscale: il Comune segnalerà i furbetti

Firmato stamattina un accordo fra l'amministrazione comunale di Brindisi, la guardia di finanza e l'Agenzia delle entrate

BRINDISI - E’ stato siglato questa mattina, presso il Comune di Brindisi, il protocollo d’Intesa finalizzato a potenziare l’azione di contrasto all’evasione fiscale nel territorio brindisino. A sottoscriverlo sono stati l’Agenzia delle Entrate, rappresentata dal direttore regionale Antonino Di Geronimo, il comando provinciale della guardia di finanza di Brindisi, rappresentato dal Col. t.ST Pierpaolo Manno e il Comune di Brindisi, rappresentato dal sindaco Riccardo Rossi.

Ufficio del protocollo invaso di cartelle-2

Il protocollo d’Intesa rientra nell’ottica di potenziare l’azione di contrasto all’evasione fiscale a vantaggio dei cittadini che rispettano le regole e adempiono al dovere di concorrere al costo dei servizi pubblici. Il Comune collaborerà con l’Agenzia delle Entrate e con la Guardia di Finanza al fine di agevolare la conoscenza di dati e notizie utili sulla realtà socio-economica locale, trasmettendo, altresì, “segnalazioni qualificate” che potrebbero essere indicative di fenomeni evasivi.

Protocollo evasione fiscale, comune brindisi-2

Spetterà poi alla Guardia di Finanza e all’Agenzia delle Entrate verificare le suddette segnalazioni ed effettuare ogni altro approfondimento ritenuto utile. Il Protocollo d’Intesa avrà una validità di tre anni con possibilità di rinnovo alla scadenza, d’accordo tra le parti e previa verifica dei risultati ed aggiornamento degli obiettivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protocollo contro l'evasione fiscale: il Comune segnalerà i furbetti

BrindisiReport è in caricamento