menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio stradale: siglato protocollo sugli accertamenti sanitari

Intesa tra forze dell'ordine, prefettura e Asl per uniformare le modalità di intervento in caso di accertamenti

BRINDISI - E’ stato sottoscritto, nella giornata di ieri, in prefettura il protocollo operativo “per gli accertamenti nei casi di omicidio stradale e lesioni personali gravi o gravissime, nonché per gli illeciti di cui agli artt. 186 e 187 del Codice della Strada”.

L'atto è stato firmato dal prefetto di Brindisi, dal procuratore della Repubblica, dai vertici delle forze dell’ordine, dal dirigente della sezione della polizia stradale di Brindisi, dal comandante della Polizia Locale e dal direttore Sanitario della Asl Brindisi. 

L’intesa, frutto dei lavori svolti da un gruppo al quale hanno preso parte la Procura della Repubblica, la prefettura di Brindisi, la Polizia stradale, la Polizia Locale, la questura, il comando provinciale dei carabinieri, il comando provinciale della guardia di Finanza e la Asl, ha l’obiettivo di definire le modalità operative di intervento in modo uniforme in occasione di sinistri stradali che rendano necessari gli accertamenti delle violazioni di cui agli artt.186 e 187 del Codice della strada, in relazione ai reati di omicidio stradale e delle lesioni personali gravi e gravissime.

Il protocollo, che ha trovato l’ampia condivisione dei rappresentanti dei diversi Enti Pubblici interessati, si inserisce nell’ambito delle continue attività di intervento in sinergia tra le diverse professionalità pubbliche, chiamate a garantire la tutela e la salvaguardia dell’interesse della collettività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento