menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia, due laureati in Giurisprudenza per la pratica forense

Domande da presentare via Pec entro il 16 settembre, compenso lordo pari a 400 euro mensili

BRINDISI – La Provincia di Brindisi cerca due laureati in Giurisprudenza per l’esercizio della pratica forense negli uffici dell’Amministrazione: le domande dovranno essere presentate entro il 16 settembre.

La selezione

Mario Marino Guadalupi-2La ricerca passerà attraverso una selezione pubblica per titoli, partendo dal possesso della laurea magistrale e/o diploma di laurea in giurisprudenza con voto non inferiore a 95/110.

Il modulo per le domande è disponibile on line, all'indirizzo p r o v i n c i a @ p e c . p r o v i n c i a . b r i n d i s i . i t . Nell’oggetto della pec dovrà essere indicato “Selezione Pratica Legale Avvocatura Provinciale” e dovrà essere aggiunto il nome dell’avvocato Mario Marino Guadalupi, al quale spetta il compito di valutare e le istanze per l’attribuzione dei punteggi.

 All’istanza dovranno essere allegati il curriculum vitae e studiorum del candidato, nonché documento attestante l’iscrizione nel registro praticanti e certificato di laurea con specifica degli esami sostenuti e voto conseguito. I documenti richiesti possono essere sostituiti da dichiarazione formulata ai sensi degli artt.li 46 e 76 D.P.R. 445/2000, con allegato copia del documento di identità, ed apposito impegno a fornire documenti originali nel caso di esito positivo della selezione. Alla scadenza del termine, Mario Marino Guadalupi, “quale unico avvocato in servizio presso l’Avvocatura Provinciale, verificati il possesso dei requisiti, procederà a formulare una graduatoria di idoneità mediante attribuzione di 10 punti al massimo”.

Il punteggio

Fino a un massimo di 3 punti in ragione del colloquio tecnico/motivazionale;  fino ad un massimo di 1,5 punti in ragione dell’anzianità d’iscrizione nel registro praticanti avvocati, massimo periodo computabile: 6 mesi (0,25 per mese, si considera mese intero il periodo superiore a 16 giorni); fino ad un massimo di 3,5 punti, per il voto finale di laurea, E fino ad un massimo di 2 punti in ragione della valutazione del curriculum vitae et studiorum. A parità di punteggio sarà preferito il candidato di minore età.

La valutazione dei curricula vitae et studiorum verrà effettuata secondo i seguenti sottocriteri per l’attribuzione del punteggio fino a due punti: aver sostenuto l’esame di Diritto Amministrativo o quello di Diritto Processuale Amministrativo con un voto compreso tra 28 e 30 e lode: 0,5 punti per esame con punteggio massimo attribuibile di 1 punto; aver avuto esperienze pregresse con Pubbliche Amministrazioni: 0,5 punti per esperienza con punteggio massimo attribuibile di 1 punto; aver frequentato corsi di formazione, almeno semestrali, inerenti l’attività delle Pubbliche Amministrazioni (nel presente sottoscriterio si intende compreso l’esperienza Erasmus): 0,5 punti per corso con punteggio massimo attribuibile di 1 punto; ogni altro elemento che possa essere indicativo delle capacità del candidato: fino ad 0,5 punti per candidato, punteggio massimo attribuibile.

Il colloquio

 La convocazione per il colloquio tecnico/motivazionale potrà avvenire nelle modalità ritenute più convenienti in ragione della celerità della procedura e comunque con un preavviso di almeno 48 ore. Il colloquio sarà volto a valutare i candidati sotto il profilo sia delle conoscenze nell’ambito del diritto, sostanziale e procedurale, in ambito civile ed amministrativo sia le caratteristiche personali. Il punteggio del colloquio verrà comunicato all’esito della selezione con nota Pec di comunicazione della graduatoria di idoneità.

Il compenso

“La  pratica forense presso l’Avvocatura Provinciale  non dà alcun titolo per l’instaurazione di un rapporto di lavoro con l’Ente pubblico, ma al tirocinante potrà essere erogato un rimborso onnicomprensivo per l’attività svolta ex art. 41, comma 11, legge n. 247/2012, fino ad un massimo di 400 euro  lordi mensili, a condizione che vi sia sufficiente disponibilità di bilancio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento