Cronaca

Provoca disordini in tre locali pubblici: scatta il Daspo "Willy" a Brindisi e provincia

Ingresso vietato per tre anni negli esercizi della città e per un anno in quelli del territorio. Indagini svolte dalla divisione Anticrimine della polizia

BRINDISI - Avrebbe assunto un grave comportamento all’interno di tre locali pubblici, con annessa sala slot, a Brindisi. Scatta così il Daspo "Willy" in città per tre anni ai danni di una persona originaria di un Paese extra Ue. L'episodio si è verificato nello scorso mese di giugno, secondo quanto si legge in una nota stampa odierna (7 luglio), diramata dalla questura di Brindisi. 

Il provvedimento è aggravato dal divieto per un anno riguardante anche i locali presenti nell’intera provincia, poiché l’uomo è già stato destinatario di un'altra analoga misura per le stesse condotte compiute in un altro Comune. 

Il Daspo "Willy" è stato emesso dal questore della provincia di Brindisi, Giampietro Lionetti, a seguito di istruttoria della divisione polizia Anticrimine della questura.

La misura, istituita dopo l'omicidio di Willy Monteiro Duarte a Colleferro (Frosinone), vieta di accedere e stazionare nelle ore serali e notturne nei luoghi e nelle immediate vicinanze di tutti i pubblici esercizi (bar, pub, ristoranti, pizzerie, osterie, fast food) e nei locali di pubblico intrattenimento. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provoca disordini in tre locali pubblici: scatta il Daspo "Willy" a Brindisi e provincia
BrindisiReport è in caricamento