Pugno in faccia alla moglie durante lite: lei ricoverata, lui finisce in carcere

Un uomo di 59 anni è accusato di maltrattamenti in famiglia. La donna ha riportato lesioni a zigomo e occhio

FRANCAVILLA FONTANA - Si è conclusa con un arresto e una donna ricoverata in ospedale una lite tra marito e moglie scoppiata nella serata di ieri (mercoledì 7 ottobre) a Francavilla Fontana. Un 59enne è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. 

I carabinieri sono stati chiamati alle 22.30: una donna, 60 anni, aveva ricevuto un pugno in faccia dal marito. La lite era scoppiata per futili motivi, l'uomo era anche in preda ai fumi dell'alcol. Si è reso necessario l’intervento del 118, la vittima aveva riportato lesioni a zigomo e occhio sinistro, “trauma cranico facciale, trauma detrattivo/distorsivo polso e mano destra, trauma contusivo lombosacrale toracico posteriore e della spalla sinistra e destra”.

Lei stessa non ha saputo fornire ai carabinieri il motivo che ha fatto perdere le staffe al marito in quel simile modo. Certo è che la violenza è stata tanta ed è emerso che episodi simili si verificavano da sei anni. I militari sono stati chiamati da un un parente che la donna era riuscita a contattare. È stata ricoverata presso l'ospedale civile di Francavilla Fontana per essere sottoposta a ulteriori accertamenti, e per fortuna non è in pericolo di vita. Il marito è stato arrestato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento