menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli a tappeto dei carabinieri nel Brindisino: quattro arresti

Decine di militari sono stati impiegati in un servizio straordinario di controllo del territorio la notte fra sabato e domenica. Effettuati posti di controllo e perquisizioni

Tutte le compagnia del comando provinciale di Brindisi sono state impegnate la scorsa notte (fra sabato 14 e domenica 15 gennaio) in un servizio straordinario di controllo del territorio, con l’impiego di decine di uomini. I militari hanno controllato le abitazioni di varie persone con precedenti penali ed effettuato numerosi controlli. E nell'ambito di questi controlli sono stati effettuati quattro arresti: uno in flagranza di reato, gli altri tre in esecuzione di provvedimenti restrittivi. 

A San Vito dei Normanni, il Norm della locale compagnia ha arrestato in flagranza di reato, per evasione, il senegalese Diouf Thierno, 51 anni, residente in Novoli (Lecce) venditore ambulante, già sottoposto agli arresti domiciliari. Lo straniero è stato sorpreso per le vie di San Vito, in violazione degli obblighi restrittivi che gravavno a suo carico. L’extracomunitario, regolare sul territorio nazionale, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

I carabinieri della Stazione di Brindisi Centro, invece, hanno arrestato Bryan  Maggi, 27 anni,  attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, poiché destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Bologna. Il provvedimento restrittivo scaturisce da un aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari cui il giovane era sottoposto, poiché sono state segnalate dalle forze dell’ordine delle violazioni alle prescrizioni imposte. Il ragazzo infatti era stato denunciato in stato di libertà per porto di oggetti atti a offendere e inosservanza dei provvedimenti. Per lui si sono aperte le porte della casa circondariale di Brindisi in via Appia.

A San Pietro Vernotico e Fasano infine sono stati eseguiti due ordini di carcerazione a carico di due persone che devono scontare residui di pena per reati contro la persona e in materia di armi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento