Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Cisternino

Quattro mura abusive attorno al trullo: denunciata coppia cistranese

LOCOROTONDO – Addossate ai “coni”, spuntano quattro mura abusive. E per una coppia di Cisternino, proprietaria dell’edificio rurale, è scattata la denuncia. A fare emergere l’abuso edilizio, compiuto nel cuore della Valle d’Itria, sono stati gli agenti del Comando Stazione di Alberobello del Corpo forestale a Locorotondo, che a margine del blitz hanno sequestrato su un fondo rustico la nuova costruzione, adiacente agli antichi trulli. L’immobile, di circa 40 metri quadri, di forma rettangolare, allo stato grezzo, era stato edificato in ampliamento ad un paio di trulli già esistenti.

LOCOROTONDO - Addossate ai "coni", spuntano quattro mura abusive. E per una coppia di Cisternino, proprietaria dell'edificio rurale, è scattata la denuncia. A fare emergere l'abuso edilizio, compiuto nel cuore della Valle d'Itria, sono stati gli agenti del Comando Stazione di Alberobello del Corpo forestale a Locorotondo, che a margine del blitz hanno sequestrato su un fondo rustico la nuova costruzione, adiacente agli antichi trulli. L'immobile, di circa 40 metri quadri, di forma rettangolare, allo stato grezzo, era stato edificato in ampliamento ad un paio di trulli già esistenti.

L'abuso è stato scoperto in località Parco del Vaglio. Inoltre la Guardia forestale ha rilevato che il luogo della costruzione è interessato da vincoli idrogeologici, paesaggistici, vincolo archeologico dei trulli ed è tipizzato come zona "agricola e paesaggisticamente emergente", destinata ad uso agricolo. In sede di attività di accertamento, sarebbe stato appurato anche l'assenza di atti autorizzativi (non sarebbero stati rilasciati né permesso a costruire né autorizzazione paesaggistica). A carico dei due coniugi (di 54 e 51 anni, residenti a Cisternino) è scattata così la denuncia per abusivismo edilizio in zona sottoposta a vincolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro mura abusive attorno al trullo: denunciata coppia cistranese

BrindisiReport è in caricamento