menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta dei rifiuti, 40 multe in un mese: caccia ai trasgressori

I controlli affidati a squadre miste di vigili e addetti “Tradeco” anche attraverso l’apertura delle buste conferite per verificarne il contenuto

FASANO Sono 40 le sanzioni amministrative contestate dalla polizia locale di Fasano a seguito dell’attività straordinaria di controllo sulla raccolta differenziata dei rifiuti avviata lo scorso 10 ottobre. La decisione di attivare specifici controlli per verificare il come ed il quando i fasanesi fanno la differenziata è partita dall’Amministrazione comunale e dal Comando di Polizia locale e vede la collaborazione della “Tradeco”, la ditta gestrice del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani nel Fasanese.

I controlli stanno vedendo squadre miste di vigili e addetti “Tradeco” operare anche attraverso l’apertura delle buste conferite per verificarne il contenuto; sono mirati ad individuare e punire i cittadini ed i commercianti che non effettuano correttamente il conferimento dei rifiuti secondo il calendario e le modalità prescritte. In meno di un mese dall’avvio dell’attività sono state elevate 40 multe a cittadini e, soprattutto, titolari di esercizi commerciali che non effettuavano correttamente la differenziata: alcuni non rispettavano le giornate indicate per il conferimento di carta e cartone o della plastica o, ancora, del vetro; altri non tenevano per nulla conto della raccolta differenziata e nei giorni del martedì e del sabato (in cui è prevista, come da calendario di conferimento, la raccolta dei rifiuti indifferenziati) mischiavano tutti i rifiuti eludendo volontariamente e completamente l’obbligo di effettuare la raccolta differenziata. I controlli proseguiranno nell’ottica di far rispettare la raccolta secondo il calendario del conferimento dei rifiuti suddivisi per tipologia di materiali. E sarà senza sconti per nessuno.

L’importanza dell’effettuazione della raccolta differenziata nel territorio, tanto da parte dei privati cittadini quanto da quella di commercianti ed esercenti di attività di ristorazione e di ricezione turistica, è fondamentale, poiché col maggiore conferimento sia di indifferenziata che di organico alle discariche convenzionate col Comune i costi del servizio ovviamente aumentano. Peraltro, successivamente, verranno messe a punto anche iniziative volte a verificare eventuali situazioni di evasione e di coloro che non hanno neanche attivato la propria posizione-Tari, soprattutto tra quelle fasce di cittadini che sono proprietarie di doppie case abitate, d’inverno, come residenza e, d’estate, come abitazione di villeggiatura.          

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento