rotate-mobile
Cronaca

Raffiche di vento fino a 40 nodi: disagi in tutta la provincia

Giornata campale per i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi. Decine di richieste di intervento fin dall'alba per rami e pali pericolanti, segnali divelti, alberi caduti

Giornata campale per i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi. Le raffiche di libeccio (sud-ovest) che dalla serata di ieri (2 febbraio) sferzano la Puglia, hanno provocato grossi disagi in tutta la provincia. Le ore più critiche sono state quelle notturne, quando il vento ha toccato l’intensità massima di 40 nodi (75 chilometri orari  circa).

La sala operativa dei pompieri è stata subissata di telefonate fin dalle prime luci del giorno. Sono decine gli interventi effettuati dalle due 6ea01ef9-4965-47ca-91a2-2d2f4dcea188-2squadre della caserma di Brindisi e da quelle dei distaccamenti di Francavilla Fontana e Ostuni per caduta alberi, rami pericolanti, tettorie pericolanti, segnali stradali e pali della luce in bilico.

A Brindisi, in particolare, il parco cesare Braico, in via Appia, è stato chiuso a seguito della caduta di un albero su un viale. Un albero è caduto anche all'interno del cimitero. Scenario analogo in via Pola, angolo via Cappuccini, dove un ramo è franato sul marciapiede. In corso Umberto, invece, hanno rischiato grosso due operai che sono stati sfiorati da una canna fumaria caduta da un palazzo, mentre effettuavano dei lavori. 

Divelta Guaina dal Tetto di un Palazzo-2Una situazione di pericolo si è creata anche in via Giovanni Pascoli, al rione Paradiso, dove la guaina del solaio di una palazzina è stata proiettata a centro di un incrocio sempre molto trafficato (foto a sinistra), fortunatamente senza colpire nessuno. Una curiosità: sulla guaina c'erano un paio di scarpe antinfortunistiche.

Disagi di una certa entità si sono registrati a Cellino San Marco, dove il gruppo comunale di Protezione civile, in sinergia con l’ufficio tecnico dell’amministrazione comunale e il comando di polizia locale, sono intervenuti per mettere in sicurezza alcune zone della luce interessate da pali divelti e cassonetti elettrici dell'Enel staccatisi dagli ancoraggi al suolo.

Al lavoro anche la squadra degli operai dell'ufficio tecnico comunale. Il sindaco segue in prima persona l'evoluzione degli eventi presso il centro operativo comunale. La situazione è monitorata anche tramite un presidio territoriale attivato alle 00.00 di oggi, per le prossime 24 ore.

Situazioni di criticità analoghe si sono registrate in molti altri Comuni della provincia, con polizia locale e volontari della Protezione civile in prima linea. Fortunatamente nell’arco della mattinata la situazione è migliorata, se si considera che l’intensità media del vento è scesa a 20 nodi. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffiche di vento fino a 40 nodi: disagi in tutta la provincia

BrindisiReport è in caricamento