Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Corte Tevere

Raid incendiario in pieno giorno nell'ex delegazione comunale del Perrino

Ennesimo raid vandalico ai danni dell'ex delegazione comunale di corte Tevere, al rione Perrino. Alcuni sconsiderati hanno dato fuoco a dei mobili, dopo aver cosparso il locale di liquido infiammabile. L'episodio si è verificato intorno alle ore 13 di oggi. L'edificio va messo in sicurezza

BRINDISI – Ennesimo raid vandalico ai danni dell’ex delegazione comunale di corte Tevere, al rione Perrino. Alcuni sconsiderati hanno dato fuoco ad alcuni mobili, dopo aver cosparso il locale di liquido infiammabile. L’episodio si è verificato intorno alle ore 13 di oggi. Non è ancora chiaro se l’incendio sia stato appiccato da due finestre poste sul retro, protette da grate di ferro ma sprovviste di infissi, o se invece gli incendiari siano penetrati nella struttura dall’ingresso di via Garigliano, attraverso un varco parzialmente ostruito da un muretto.

Alla vista di una colonna di fumo che usciva dal fabbricato, ad ogni modo, alcuni residenti hanno subito chiesto l’interventi dei vigili del fuoco. Giunta subito sul posto, una squadra di pompieri ha impiegato pochi minuti per spegnere il rogo. Le fiamme hanno investito un paio di poltrone, qualche branda e la controsoffittatura, vicina al collasso.

Tracce della combustione sono visibili anche sulla facciata esterna, in corrispondenza delle finestre. I rilievi del caso sono stati effettuati da una pattuglia di agenti della polizia municipale, supportati da un equipaggio dei carabinieri. Un dipendente dell’ufficio tecnico dovrà effettuare la stima dei danni.

Di certo non passa inosservato il grave stato di degrado e abbandono in cui versa l’immobile, che rappresenta una minaccia per la sicurezza dei residenti, in particolare per i bimbi. In questi anni non si è fatto praticamente nulla per sbarrare l’accesso allo stabile in maniera adeguata. Il cancello di ferro situato in via Garigliano non è munito di lucchetto. Chiunque può aprirlo ed accedere al cortile dell’ex delegazione, ricoperto da una distesa di schegge di vetro.

E’ inaccettabile vedere un simile scempio nel cuore di un quartiere abitato da migliaia di famiglie. Già in altre circostanze, del resto, emerse l’estrema vulnerabilità dell’edificio. Basti pensare all’incursione verificatasi la sera del 17 gennaio 2014, quando qualcuno entrò in quel che resta degli uffici comunali (forse in un tentativo d’occupazione abusiva) gettando in strada un mucchio di certificati contenenti dati sensibili, con tanto di fototessere. I residenti riferiscono inoltre di altre razzie verificatisi di recente. Dopo il rogo odierno, però, la questione non potrà più passare in cavalleria. Bisogna fare qualcosa, e subito, per mettere la struttura in sicurezza.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid incendiario in pieno giorno nell'ex delegazione comunale del Perrino

BrindisiReport è in caricamento