menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina al Dok: autore incastrato dalle telecamere e dalle descrizioni dei presenti

E' stato arrestato il presunto autore dell'assalto con un coltello da cucina perpetrato lo scorso 23 giugno ai danni del discount di San Vito dei Normanni. Si tratta del 26enne Cosimo Remitri

SAN VITO DEI NORMANNI – Le descrizioni fornite dai testimoni e le immagini riprese dalle telecamere hanno consentito di individuare il presunto autore della rapina a mano armata perpetrata lo scorso 23 giugno ai danni del supermercato Dok di via Cadorna, a San Vito dei Normanni. Si tratta del 26enne Cosimo Remitri. Il giovane all’alba di oggi (sabato 18 agosto) è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Brindisi, Stefania De Angelis, su richiesta del pm Francesco Carluccio. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della stazione di San Vito.

Remitri, volto noto alle forze dell’ordine, lo scorso marzo era già stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti. L’indagato, con volto REMITRI Cosimo, classe 1991-3coperto da passamontagna a armato di un coltello da cucina, irruppe nel supermercato intorno alle ore 20,20, intimando a una dipendente di consegnare l’incasso. Nella circostanza si impossessò della somma di 250 euro prelevandola dalle casse. 

Grazie alle descrizioni fornite dai presenti è stato possibile ricostruire l’altezza, la corporatura, gli indumenti indossati e le modalità di deambulazione. Queste, in particolare, sono state l’elemento risolutivo. 

L’esame dei fotogrammi estrapolati dalle videocamere di sorveglianza interne ed esterne del supermercato e di altri esercizi commerciali adiacenti, ha corroborato le testimonianza e permesso quindi di identificare il sanvitese. 

L’arma utilizzata per compiere la rapina è stata rinvenuta dal titolare del supermercato nelle adiacenze di una delle casse. Remitri, già coinvolto in altre indagini per rapina aggravata, dopo la cattura è stato condotto nel carcere di Brindisi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento