Rapina nella gioielleria Auchan: pistola contro clienti, caccia a tre banditi

Preso di mira Follie d'Oro all'interno del centro commerciale attorno alle 15: indossavano tute da imbianchino, uno era armato. Sono fuggiti a bordo di una Bmw trovata bruciata

MESAGNE - Rapina nella gioielleria Follie d'Oro della galleria commerciale Auchan di Mesagne questo pomeriggio, 8 marzo, attorno alle 15: in tre hanno fatto irruzione nell'oreficeria e, stando alla primissima ricostruzione dei fatti, uno avrebbe puntato una pistola al volto di un cliente mentre gli altri due con mazze hanno spaccato le teche per prendere i preziosi esposti. 

rapina follie d'oro auchan bis-2

Terrore fra i clienti

Sono stati momenti di terrore. Fuggi fuggi dei clienti nei negozi della galleria: nel tentativo di mettersi al riparo i commercianti hanno abbassato le saracinesche. Due commesse sono state colte da malore e sono state soccorse dal 118 arrivato sul posto. I tre, a quanto si apprende, indossavano tute come quelle degli imbianchini nel tentativo di confondersi con squadre di lavoro all'interno del centro commerciale e sarebbero entrati da un ingresso di servizio. Sono fuggiti a bordo di una Bmw station wagon nera: l'auto ha imboccato la strada complanare.

rapina follie d'oro auchan ter-2

Video: poliziotti e carabinieri sul posto

L'azione dei banditi e le indagini

Sul posto gli agenti del commissariato di Mesagne al comando del vicequestore Rosalba Cotardi e i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni diretti dal capitano Diego Ruocco. Gli investigatori stanno ascoltando alcuni testimoni e hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza. Il bottino è ingente. Secondo gli investigatori i tre banditi sarebbero entrati in azione con l'ausilio di almeno un complice nel ruolo di autista. Non è escluso che il commando abbia avuto il supporto di altri a bordo di una seconda auto. Sono in corso rilievi per isolare eventuali tracce biologiche.

Non è la prima volta che la gioielleria a marchio Follie d'Oro viene preso di mira: l'oreficieria interna alla galleria Ipercoop di Brindisi venne rapinata il 3 dicembre 2014, bottino mai trovato, del valore di almeno centomila euro. 

L'auto trovata in fiamme

A distanza di meno di mezz'ora dall'azione a mano armata, è stata segnalata un'auto in fiamme in contrada Sbitri (VIDEO): potrebbe essere quella usata dai banditi e incendiata per cancellare ogni traccia.

auto incendiata rapina follie d'oro auchan-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'auto è stata trovata dai carabinieri ancora avvolta dal fuoco (nella foto), segno che i banditi erano fuggiti da poco. Intervenuti anche i  poliziotti della Sezione Volanti della questura di Brindisi. Gli accertamenti hanno confermato che si tratta di Bmw rubata a Brindisi, il che conferma che ad agire sia stato un gruppo del posto. Il modus operandi ha delle analogie con una rapina perpetrata la sera del 28 febbraio ai danni di una farmacia di San Michele Salentino. Anche in quel caso, infatti, i malfattori indossavano delle tute da lavoro di colore bianco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • Paziente muore in ambulanza. Sgomberata Pneumologia

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Dopo le ultime notizie politica durissima con i vertici Asl Brindisi

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento