rotate-mobile
Cronaca

Rapina nella notte in un circolo privato

SAN DONACI – Rapina a mano armata poco dopo le 3 della notte scorsa nel circolo privato “Club Mossè”, di via Walter Tobagi a San Donaci, gestita dal 50enne Antonio Rizzo: poco prima dell'orario di chiusura due individui armati di pistola si sono fatti consegnare l'incasso della serata, circa 400 euro.

SAN DONACI – Rapina a mano armata poco dopo le 3 della notte scorsa nel circolo privato “Club Mossè”, di via Walter Tobagi a San Donaci, gestita dal 50enne Antonio Rizzo: poco prima dell'orario di chiusura due individui armati di pistola si sono fatti consegnare l'incasso della serata, circa 400 euro.

Sul caso indagano i carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Francesco Lazzari, unitamente ai colleghi della compagnia di Francavilla Fontana, giunti sul posto poco dopo il colpo. Il club preso di mira dai rapinatori è lo stesso nei pressi del quale, il 5 settembre del 2012, si trovava Antonio Presta, il 29enne, figlio dell'ex collaboratore di giustizia Giancarlo, ammazzato quella stessa sera a colpi di fucile e pistola.

Fino alla notte scorsa Antonio Rizzo non era mai stato vittima di rapine. Al momento dell'irruzione dei due banditi, che hanno agito col volto coperto da passamontagna, nel locale c'era solo lui che non ha potuto fare altro che consegnare l'incasso. Il colpo è stato messo a segno in pochissimi secondi, i rapinatori sono fuggiti via senza lasciare traccia. In mano agli investigatori c'è solo la testimonianza della vittima, nel locale non ci sono telecamere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina nella notte in un circolo privato

BrindisiReport è in caricamento