menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vecchia 7.65 dei banditi

La vecchia 7.65 dei banditi

Rapina, presi mesagnese e latianese

MONOPOLI - Due rapinatori del Brindisino sono stati arrestati a Monopoli nel Barese dopo aver messo a segno un colpo in una gioielleria: si tratta di un 19enne di Latiano e di un 27enne di Mesagne, presi durante la fuga a piedi.

MONOPOLI - Sono due giovani della provincia di Brindisi gli autori della rapina messa a segno poco dopo le 10 di oggi nella gioielleria "I preziosi di Mary" di via Rattazzi a Monopoli: si tratta di Antonio Baldari, 19 anni di Latiano e un 27enne di Mesagne, Paride Grassi. Sono accusati di rapina, porto di arma clandestina e sequestro di persona.

I due poco dopo le dieci di oggi si sono presentati nella gioielleria spacciandosi per clienti. Secondo alcune testimonianze erano ben vestiti, una volta dentro, però, hanno estratto una pistola e dopo aver richiuso la titolare, tre clienti e due rappresentanti all'interno del bagno di servizio, hanno fatto man bassa di monili in oro e gioielli.

Si sono dileguati all'arrivo dei carabinieri, giunti sul posto perchè allertati da alcuni passanti. Ma i militari hanno intercettato e bloccato i due mentre si stavano allontanandosi a piedi per le vie circostanti. Durante la fuga la pistola, calibro 7,65 con matricola abrasa, è stata lanciata sotto un'auto in sosta.

L'arma aveva un colpo in canna. È stata subito recuperata insieme alla refurtiva composta da due rotoli di preziosi, per un valore di 7mila euro. I gioielli sono stati restituiti alla proprietaria i due rapinatori sono stati rinchiusi nel carcere di Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento