Cronaca Ostuni

Rapina, spaccio, calunnia e falsa testimonianza, due arresti

Un 41enne Domenico Moro e un 35enne Giuseppe Apruzzi, entrambi di Ostuni, sono stati arrestati dai poliziotti del commissariato di polizia di Ostuni perché raggiunti da due ordini di carcerazione emessi dalla procura della Repubblica del tribunale di Brindisi,

OSTUNI - Un 41enne Domenico Moro e un 35enne Giuseppe Apruzzi, entrambi di Ostuni, sono stati arrestati dai poliziotti del commissariato di polizia di Ostuni perché raggiunti da due ordini di carcerazione emessi dalla procura della Repubblica del tribunale di Brindisi, a firma del procuratore aggiunto della repubblica Nicolangelo Ghizzardi. Si tratta di un cumulo pene.

Domenico Moro, difeso dall’avvocato Angelo Semeraro, deve scontare un residuo di pena di una condanna di 4 anni, 11 mesi e 26 giorni di reclusione, perché ritenuto responsabile di rapina in concorso, calunnia e falsa testimonianza.

Apruzzi, difeso dall’avvocato Francesco Scozzi, invece, deve scontare un residuo di pena di una condanna di 4 anni, 6 mesi e 26 giorni di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale, detenzione e spaccio di stupefacenti, falsa testimonianza, e violazione dell’articolo 6 legge 401/89 (aver preso parte attiva a  episodi  di  violenza  in  occasione  di manifestazioni sportive). Dopo le formalità di rito entrambi sono stati rinchiusi nel carcere di Brindisi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina, spaccio, calunnia e falsa testimonianza, due arresti

BrindisiReport è in caricamento