Cronaca

Rapina in tabaccheria, fermato l'autore. Aveva colpito anche in un supermercato

Si tratta di un 21enne. E' accusato di rapina aggravata.

BRINDISI - Individuato e fermato l'autore di due rapine perpetrate giovedì 18 febbraio a Brindisi: si tratta del 21enne del posto Antonio D'Amico. E' accusato di rapina aggravata. Ha agito nel supermercato Eurospin del Brin Park (intorno alle 18) e nella tabaccheria di villaggio Pescatori al Casale (in serata). 

Nel supermercato ha preso generi alimentari del valore di poche decine di euro. Scoperto dall'addetto alla sorveglianza è riuscito ad assicurarsi la fuga mostrando una pistola tenuta nella cintura dei pantaloni. Quello che inizialmente era un furto, quindi, è diventato una rapina. Nella stessa giornata, poco dopo le 20, lo stesso giovane, con il volto coperto da un cappuccio e una mascherina, armato di pistola, si è introdotto nella tabaccheria, dopo aver minacciato la vittima, si è fatto consegnare il denaro dalla cassa. E' fuggito a piedi con circa 400 euro. 

Sul posto, in entrambi i casi, si sono recati i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, diretti dal tenente Marco Colì, che hanno avviato immediatamente le indagini del caso, ascoltando i testimoni e visionando i fotogrammi delle telecamere installate nella zona. Tutti gli elementi racolti, abiti indossati compresi, hanno portato al 21enne Antonio D'Amico che è stato raggiunto da un fermo di indiziato di delitto e trasferito nel carcere di Brindisi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in tabaccheria, fermato l'autore. Aveva colpito anche in un supermercato

BrindisiReport è in caricamento