rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Rapina: terrore nella villa di Carparelli

FASANO - Commando armato semina il terrore nella villa del noto imprenditore edile di Fasano Nicola Carparelli, socio della New Basket Brindisi. L'assalto intorno alle 21.30 di ieri sera, è stato portato a termine da cinque banditi armati di fucili e pistole, mascherati e con guanti. I malviventi sono spuntati all'improvviso. Piombati nell'abitazione del costruttore hanno sequestrato le cinque persone presenti in casa per pochi interminabili minuti alla ricerca della cassaforte, ferendo al capo il padrone di casa, probabilmente con un colpo assestato con il calcio di un fucile. Ad agire, nell'abitazione lungo la strada in aperta campagna che da Fasano conduce alla frazione di Pezze di Greco, una banda composta da almeno cinque persone (secondo i rilievi svolti dai carabinieri della compagnia di Fasano guidata dal capitano Gianluca Sirsi): quattro sono penetrate nell'abitazione, un quinto sarebbe rimasto all'esterno.

FASANO - Commando armato semina il terrore nella villa del noto imprenditore edile di Fasano Nicola Carparelli, socio della New Basket Brindisi. L'assalto intorno alle 21.30 di ieri sera, è stato portato a termine da cinque banditi armati di fucili e pistole, mascherati e con guanti. I malviventi sono spuntati all'improvviso. Piombati nell'abitazione del costruttore hanno sequestrato le cinque persone presenti in casa per pochi interminabili minuti alla ricerca della cassaforte, ferendo al capo il padrone di casa, probabilmente con un colpo assestato con il calcio di un fucile. Ad agire, nell'abitazione lungo la strada in aperta campagna che da Fasano conduce alla frazione di Pezze di Greco, una banda composta da almeno cinque persone (secondo i rilievi svolti dai carabinieri della compagnia di Fasano guidata dal capitano Gianluca Sirsi): quattro sono penetrate nell'abitazione, un quinto sarebbe rimasto all'esterno.

In casa a quell'ora c'erano cinque persone: oltre all'imprenditore, la moglie, la figlia e i suoceri. I banditi, probabilmente del brindisino, hanno chiesto subito della cassaforte, ma in casa hanno chiarito subito i proprietari non c'era alcuna cassaforte. L'imprenditore è stato quindi aggredito dai banditi che gli hanno procurato una lesione al cuoio capelluto, ma la vittima sotto shock non ha saputo ricordare in che modo i malviventi siano riusciti a ferirlo, se con il calcio di un arma o con una spranga di metallo. Visto che non c'era alcuna cassaforte i banditi si sono fatti consegnare tutto il danaro di cui l'imprenditore era in possesso, circa un migliaio di euro, poi hanno arraffato monili in oro e qualche altro gioiello e si sono dileguati portandosi via il Mercedes del costruttore, probabilmente per evitare ogni pericolo di fuga della famiglia.

L'auto è stata ritrovata a breve distanza, abbandonata nelle campagne, dai carabinieri che per tutta la notte hanno setacciato la zona. Caccia aperta alla banda, che potrebbe per l'efferatezzza del modus operandi essere la stessa che all'inizio di gennaio assaltò la residenza di un altro imprenditore della zona.

Era l'inizio di gennaio quando l'82enne Giulio Russi sua moglie (una cittadina finlandese di 70 anni), e la badante dell?anziano (una fasanese di 64 anni) ? furono sequestrati e picchiati in un villino della frazione di Laureto di Fasano. Anche in quel caso erano 5, anche in quel caso cercavano la cassaforte, anche in quel caso portarono via poche migliaia di euro seminando il terrore.

Solidarietà è stata espressa in mattinata, attraverso una nota stampa ufficiale, da soci, dirigenti, tecnici, giocatori e dall?intero staff dell?Enel Basket dopo l'accaduto.

?Vicini al socio Nicola Carparelli per l?agguato subito ieri sera nella sua residenza di Fasano. A lui, alla moglie e alla figlia (per la terribile avventura vissuta) giunga ? recita la nota - la piena solidarietà della società alla quale si unisce il coro dei tifosi che vedono in Nicola Carparelli uno degli artefici della straordinaria stagione sportiva dell?Enel Basket Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina: terrore nella villa di Carparelli

BrindisiReport è in caricamento