Rapinano disabile, prese due rumene

TORRE SANTA SUSANNA – Rapinano un disabile ma vengono rintracciate poco dopo e arrestate. In manette nel pomeriggio di oggi ci sono finite due giovani donne di nazionalità rumena, senza fissa dimora, Arabela Plaia di 26 anni e Plaiu Mihaela Rodica di 18, entrambe conosciute alle forze dell'ordine. Sono accusate di rapina in concorso.

Operazione dei carabinieri

TORRE SANTA SUSANNA – Rapinano un disabile ma vengono rintracciate poco dopo e arrestate. In manette nel pomeriggio di oggi ci sono finite due giovani donne di nazionalità rumena, senza fissa dimora, Arabela Plaia di 26 anni e Plaiu Mihaela Rodica di 18, entrambe conosciute alle forze dell'ordine. Sono accusate di rapina in concorso.

Da quanto hanno ricostruito i carabinieri della locale stazione, le due donne hanno atteso il rientro a casa della vittima, un invalido civile di 58 anni, e dopo averlo immobilizzato si sono impossessate del denaro che aveva addosso. L'uomo, nonostante le disabilità fisiche, è riuscito a divincolarsi e a metterle in fuga.

Le donne si sono dileguate per le vie limitrofe. La vittima rimasta sola è riuscita a chiedere aiuto in strada a una pattuglia dei carabinieri che in quel momento transitava in quella zona, che ha rintracciato e catturato le rapinatrici e recuperato la somma asportata.

Le arrestate, dopo le formalità rito, sono state trasferite nel carcere di  Lecce a disposizione della autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Lite con l'inquilino: proprietario fa un buco, entra e mura la porta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento