Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Via Cappuccini

Rapinano minorenne e lo mandano in ospedale. Presi due giovanissimi

I poliziotti hanno fermato e condotto in questura almeno due malfattori che nel primo pomeriggio di oggi (24 agosto) hanno aggredito un minorenne fra via Cappuccini e via Appia, nei pressi della clinica Salus, portandogli via il cellulare e provocandogli delle ferite che hanno reso necessario il trasporto in ospedale. L'episodio si è verificato intorno alle ore 16

BRINDISI – I poliziotti hanno fermato e condotto in questura almeno due malfattori che nel primo pomeriggio di oggi (24 agosto) hanno aggredito un minorenne fra via Cappuccini e via Appia, nei pressi della clinica Salus, portandogli via il cellulare e provocandogli delle ferite che hanno reso necessario il trasporto in ospedale. L’episodio si è verificato intorno alle ore 16.

Da quanto appreso, i rapinatori hanno agito in sella a delle biciclette. Dopo aver accerchiato la vittima, l’hanno minacciata (non si sa al momento se fossero armati) e si sono fatti consegnare il telefonino. Il malcapitato è stato subito soccorso dalla madre e da altri parenti. La donna ha contattato la polizia attraverso il 113. La stessa, mentre era in linea con la sala operativa, ha scorto il gruppo di balordi in via Cappuccini, vicino al complesso condominiale Appia Verde.

Grazie alle indicazioni fornite della madre, due pattuglie della sezione Volanti si sono immediatamente recate sul posto, individuando i malfattori.. Alla vista delle forze dell’ordine,questi hanno tentato di dileguarsi a piedi. Ma la loro corsa è finita vicino alla scuola media Leonardo Da Vinci, dove sono stati bloccati e caricati a bordo del mezzo di servizio. I poliziotti pare siano riusciti a recuperare il telefonino e le bici utilizzate dalla banda. La vittima si trova in ospedale, in compagnia di altri parenti. Le sue condizioni per fortuna pare non siano gravi.

I due rapinatori sono stati arrestati. Si tratta di due albanesi residenti a Firenze, senza occupazione: il 19enne Nikja Nikolin e il 17enne A.G. La loro vittima aveva appena 12 anni. Il bambino è stato aggredito dagli stranieri in via Pace Brindisina, strada di collegamento fra via Appia e il rione Commenda. La madre del piccolo, come detto, li ha individuati poco dopo in via Cappuccini, nella zona del parco Cesare Braico. Le indicazioni che la donna ha fornito telefonicamente alla sala operativa sono state determinanti.

Nel giro di pochi minuti, gli agenti hanno intercettato i giovanissimi rapinatori e dopo una breve colluttazione li hanno ammanettati. Durante la perquisizione, oltre al relefono cellulare del 12enne, è stato trovato anche un secondo telefonino che stamani, intorno alle ore 11, era stato sottratto con la forza a un altro minorenne rapinato in via XX Settembre, nel centro di Brindisi. I due sono accusati di duplice rapina. Per entrambi si sono aperte le porte del carcere. Il 12enne ha riportato contusioni al volto guaribili in 3 giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano minorenne e lo mandano in ospedale. Presi due giovanissimi

BrindisiReport è in caricamento