Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Rapinarono tabaccaio a Mesagne, presi palo e autista

MESAGNE – Arrestati questa mattina dai carabinieri di Mesagne e della compagnia di San Vito dei Normanni il palo e l’autista della rapina del 26 novembre 2009 portata a segno contro un tabaccaio del posto. Si tratta di Alessandro Nacci di 23 anni (il palo) e di Angelo Calia di 24 anni (l’autista della banda), entrambi mesagnesi. Lo stesso 26 novembre, poco dopo i fatti, i carabinieri avevano catturato ancora con il coltello in pugno l’esecutore materiale del colpo, il 44enne Claudio Pomes di San Vito dei Normanni.

La tabaccheria della rapina

MESAGNE - Arrestati questa mattina dai carabinieri di Mesagne e della compagnia di San Vito dei Normanni il palo e l'autista della rapina del 26 novembre 2009 portata a segno contro un tabaccaio del posto. Si tratta di Alessandro Nacci di 23 anni (il palo) e di Angelo Calia di 24 anni (l'autista della banda), entrambi mesagnesi. Lo stesso 26 novembre, poco dopo i fatti, i carabinieri avevano catturato ancora con il coltello in pugno l'esecutore materiale del colpo, il 44enne Claudio Pomes di San Vito dei Normanni.

La rapina ebbe dinamiche molto veloci: un bandito armato di coltello fece irruzione nella tabaccheria Pagliara di Mesagne, mentre fuori - come i carabinieri riuscirono ad appurare nelle fasi successive al fatto - erano in attesa due complici. Si trattava di Nacci e Calia, che ovviamente non potevano entrare nel negozio data l'alta possibilità di essere riconosciuti subito dalla vittima e da eventuali testimoni. Soprattutto Calia, che ha il volto segnato da vari piercing (che in carcere avrà dovuto togliere).

Giunti all'identificazione dei presunti complici di Pomes, il quale dal tabaccaio era riuscito a farsi consegnare denaro e un quantitativo di sigarette prima di tentare la fuga, i carabinieri hanno inoltrato la relazione al pm Luca Bucchieri, che ha ottenuto dal gip Paola Liaci i provvedimenti restrittivi a carico dei due mesagnesi. Questa mattina i militari si sono recati all'alba presso le abitazioni degli indagati, traendoli in arresto e trasferendoli al carcere di Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono tabaccaio a Mesagne, presi palo e autista

BrindisiReport è in caricamento