menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri Mesagne

Carabinieri Mesagne

Rapinata tabaccheria a Mesagne

MESAGNE – Rapinatore solitario in azione: intorno alle 20 di oggi un uomo incappucciato e armato di pistola ha fatto irruzione nella tabaccheria ricevitoria del civico 269 in via Torre, di Tommaso Vittorio Costantini, e dopo aver minacciato il figlio del titolare, l'unico presente in quel momento nell'attività commerciale, si è fatto consegnare il denaro che c'era nella cassa. Circa 500 euro.

MESAGNE - Rapinatore solitario in azione: intorno alle 20 di oggi un uomo incappucciato e armato di pistola ha fatto irruzione nella tabaccheria ricevitoria del civico 269 in via Torre, di Tommaso Vittorio Costantini, e dopo aver minacciato il figlio del titolare, l'unico presente in quel momento nell'attività commerciale, si è fatto consegnare il denaro che c'era nella cassa. Circa 500 euro.

L'uomo sarebbe fuggito a piedi dileguandosi per le vie traverse. La vittima di questa rapina non ha potuto fare altro che richiedere l'intervento del 112. In quel momento a Mesagne c'erano tre pattuglie dei carabinieri in servizio ma il malvivente è riuscito ugualmente a farla franca.

Sembrerebbe si tratti di un soggetto del posto. La vittima ha fornito tutti i dettagli utili per individuare il rapinatore, l'ingresso della tabaccheria è dotata di sistema di video sorveglianza e i fotogrammi sono al vaglio dei carabinieri della compagnia di San Vito, al comando del capitano Ferruccio Nardacci, che si stanno occupando delle indagini insieme ai colleghi di Mesagne. Il danno subito dal tabaccaio non è coperto da assicurazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: situazione stazionaria, ricoveri in lieve aumento

  • settimana

    Covid: Puglia impantanata, evoluzioni positive paiono lontane

  • Sport

    Happy Casa Brindisi: missione garanzia primato contro Cremona 

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento