rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Rapinato da finti automobilisti in difficoltà

BRINDISI – Nuova rapina sulla 613, la superstrada che collega Lecce a Brindisi. nel pomeriggio di ieri 26 febbraio un operaio della Centrale Enel Federico II, mentre si recava a lavoro è stato rapinato da due individui armati di pistola.

BRINDISI - Nuova rapina sulla 613, la superstrada che collega Lecce a Brindisi, dopo l'episodio di una coppia di malfattori che si è fatta consegnare 40 euro da una donna dopo averla convinta che aveva danneggiato la loro auto a causa di una manovra di sorpasso, nel pomeriggio di ieri 26 febbraio un operaio della Centrale Enel Federico II, mentre si recava a lavoro è stato rapinato da due individui armati di pistola.

L'episodio si sarebbe verificato poco dopo le 13,30. L'uomo, di Brindisi, avrebbe notato un'auto ferma a una piazzola di sosta situata poco prima dello svincolo per Cerano, con due individui che chiedevano aiuto. Si sarebbe fermato a prestare soccorso ma non avrebbe nemmeno avuto il tempo di capire quale era la loro necessità che si è ritrovato con una pistola puntata in faccia.

L'operaio ha dovuto consegnare tutti i soldi che aveva. Si è poi recato a lavoro, dove è giunto, per altro, in ritardo. Non è dato sapere, al momento, se del fatto ha informato la polizia o i carabinieri.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinato da finti automobilisti in difficoltà

BrindisiReport è in caricamento