rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Rapinato dell'auto da due banditi il guardiano di un campo fotovoltaico

MESAGNE - Armati di fucile e pistola, sbarrano la strada ad un guardiano di un impianto fotovoltaico per rapinarlo della macchina di cui era alla guida. Singolare colpo quello messo a segno in contrada Martinese nelle campagne lungo la strada provinciale che collega Tuturano a Mesagne. Vittima dell'agguato un 40enne nato a Castro in provincia di Lecce ma residente a Brindisi, custode in un cantiere fotovoltaico della zona.

MESAGNE - Armati di fucile e pistola, sbarrano la strada ad un guardiano di un impianto fotovoltaico per rapinarlo della macchina di cui era alla guida. Singolare colpo quello messo a segno in contrada Martinese nelle campagne lungo la strada provinciale che collega Tuturano a Mesagne. Vittima dell'agguato un 40enne nato a Castro in provincia di Lecce ma residente a Brindisi, custode in un cantiere fotovoltaico della zona.

Erano circa le 22.30 quando l'uomo alla guida di una Opel Astra - questa la versione raccontata dalla vittima agli investigatori - avrebbe trovato la strada sbarrata da alcune casse di legno. Nemmeno il tempo di fermarsi che sarebbe stato sorpreso da due persone, mascherate con caschi per l'uso dei decespugliatori, che armati di fucile e pistola, dopo averlo minacciato, lo hanno rapinato della vettura di colore nero a bordo della quale si sarebbero poi dileguati.

Sul posto dopo la segnalazione del fatto della vittima ad un parente sono arrivati i poliziotti del commissariato di polizia di Mesagne che hanno raccolto la prima ricostruzione dei fatti. Modesto il valore della Opel Astra, che si aggirerebbe attorno a qualche migliaio di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinato dell'auto da due banditi il guardiano di un campo fotovoltaico

BrindisiReport è in caricamento