rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Fasano

Rapinato un imprenditore svizzero

FASANO - Rapinato e ferito a Fasano un imprenditore svizzero: i malviventi gli hanno strappato la collana di oro dal collo, l'orologio del valore di 40mila euro e l'auto che aveva noleggiato.

FASANO - Brutta avventura per un imprenditore svizzero di 50 anni che in questi giorni si trova nella città della Selva per questioni di lavoro: la sera di venerdì 8 marzo mentre faceva rientro nel bed & breackfast dove alloggia, a Pezze di Greco, è stato assalito da tre malviventi incappucciati che, dopo averlo strattonato e, forse minacciato con un taglierino, gli hanno strappato la collana di oro che aveva al collo, un orologio del valore di quarantamila euro e portato via la Fiat 500 che aveva noleggiato per muoversi per le vie del Fasanese.

L'uomo, una volta rimasto solo, è riuscito, dopo essersi ripreso dallo shock, a chiamare un conoscente che è subito corso in suo aiuto avvertendo anche il 118. L'imprenditore svizzero, che pare si trovasse nella città della Selva per acquistare alcuni immobili, è stato trasportato in ospedale e medicato. La colluttazione con i malviventi gli è costata un taglietto alla gola - dovuto allo strappo della collanina - che è stato chiuso con alcuni punti di sutura e che guarirà in 15 giorni.

L'uomo che lo ha soccorso, intanto, ha richiesto l'intervento dei carabinieri. Proprio quella sera, in occasione della Festa della donna, era stato attivato un servizio anti rapina ma quando i carabinieri sono venuti a conoscenza di quello che era accaduto a Pezze di Greco erano già trascorse due ore dall'accaduto e le ricerche anche se attivate non hanno portato ad alcun risultato.

Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Fasano, al comando del capitano Gianluca Sirsi. Non si esclude che la banda di rapinatori sia del posto.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinato un imprenditore svizzero

BrindisiReport è in caricamento