menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Donato Bellanova

Donato Bellanova

Rapinatore messo in fuga dalla vittima, e subito arrestato

CEGLIE MESSAPICA – Arrestato pochi minuti dopo avere tentato una rapina in danno di Mirko Urgesi, 32 anni, titolare dell’autosalone “Birk Auto”, situato in via Carlo Levi. L’arrestato è Donato Bellanova, 19 anni, di Ceglie Messapica. I carabinieri lo hanno rintracciato quasi subito. Aveva con sé ancora il taglierino utilizzato per intimorire il titolare dell’autosalone e il passamontagna con il quale aveva nascosto il viso. Ieri mattina Bellanova è comparso dinanzi al giudice per le indagini preliminari Simona Panzera che ha convalidato l’arresto, accogliendo la richiesta del difensore, avvocato Cosimo Deleonardis, di arresti domiciliari. Il pubblico ministero Luca Bucchieri aveva chiesto convalida e conferma della detenzione in carcere.

CEGLIE MESSAPICA - Arrestato pochi minuti dopo avere tentato una rapina in danno di Mirko Urgesi, 32 anni, titolare dell'autosalone "Birk Auto", situato in via Carlo Levi. L'arrestato è Donato Bellanova, 19 anni, di Ceglie Messapica. I carabinieri lo hanno rintracciato quasi subito. Aveva con sé ancora il taglierino utilizzato per intimorire il titolare dell'autosalone e il passamontagna con il quale aveva nascosto il viso. Ieri mattina Bellanova è comparso dinanzi al giudice per le indagini preliminari Simona Panzera che ha convalidato l'arresto, accogliendo la richiesta del difensore, avvocato Cosimo Deleonardis, di arresti domiciliari. Il pubblico ministero Luca Bucchieri aveva chiesto convalida e conferma della detenzione in carcere.

Era quasi buio quando il giovanotto l'altra sera si è presentato nell'autosalone. Ha brandito il taglierino chiedendo il denaro. Urgesi non si è fatto intimorire. Ha reagito, riuscendo a metterlo in fuga, pur riportando lievi ferite. Subito dopo ha chiamato i carabinieri ai quali ha fornito una sommaria descrizione del malvivente. Nel volgere di poco tempo lo hanno rintracciato e arrestato. Il commerciante ha riconosciuto sia i vestiti, sia il passamontagna. Donato Bellanova è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi con l'accusa è di tentata rapina aggravata. Ma come si diceva ha già ottenuto gli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento