Cronaca Erchie

Tre rapine in meno di un'ora: banditi armati di fucile seminano il panico

Presi di mira un distributore di benzina di Porto Cesareo, un bar tabacchi di Torre Colimena (Manduria) e infine una tabaccheria di Erchie, dove è stato racimolato un bottino di 10mila euro

ERCHIE – Hanno chiuso in bellezza in una tabaccheria di Erchie, con un bottino pari a circa 10mila euro. Una banda armata di fucile a canne mozze ha messo a segno ben tre rapine fra le ore 19 e le 20 di ieri (venerdì 20 agosto), fra le province di Lecce, Taranto e Brindisi. Da quanto appreso la “comitiva” era composta da almeno due persone, con l’incognita di un terzo complice. Il mezzo utilizzato spostarsi da un obiettivo all’altro è una Mercedes station wagon di colore nero rubata nei giorni scorsi a Francavilla Fontana. 

Il primo assalto è stato perpetrato poco dopo le ore 19 ai danni del distributore di benzina Q8 situato in località Boncore, nell’agro di Porto Cesareo (Lecce). I banditi, sotto la minaccia della lupara, si sono fatti consegnare una somma pari a 1500 euro. Poi hanno tentato di svaligiare anche il bar dell’area di servizio, ma la presenza di alcuni avventori li ha indotti a tornare a bordo dell’auto, forse attesi da un terzo uomo rimasto al volante, e a mettersi in marcia lungo la litorenea, alla volta di Torre Colimena, marina di Manduria (Taranto).

Qui hanno preso di mira un bar tabacchi situato in via Lungomare Ionico. In due, con volto coperto dalla maglietta che indossavano, hanno fatto irruzione all’interno dell’attività commerciale. Dietro al bancone si trovavano la titolare e una dipendente. Le due hanno reagito, cogliendo di sorpresa i malfattori. In fuga con pochi spiccioli, i rapinatori sono stati inseguiti per un tratto di strada dalle vittime. L’assalto è stato ripreso dalle telecamere di cui è dotata la tabaccheria. Sul posto, per i rilievi del caso, si sono recati i carabinieri della compagnia di Manduria.

Una volta tornati a bordo della Mercedes, i rapinatori hanno imboccato la strada per Erchie. Poco prima delle ore 20sono arrivati davanti alla tabaccheria situata in via Roma. Due uomini con volti coperti da passamontagna e casco hanno varcato la soglia del negozio. Stavolta non hanno incontrato alcuna reazione. Mentre uno minacciava il titolare con il fucile, l’altro faceva incetta di banconote e gratta e vinci. Dopo aver svuotato il registratore di cassa, i delinquenti si sono dileguati a bordo della Mercedes. Nel giro di pochi minuti sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e i colleghi della compagnia di Francavilla Fontana, che hanno acquisito le immagini riprese dalle telecamere della zona.

Le ricerche della banda sono andate avanti per tutta la notte. Stando alle testimonianze raccolte dagli investigatori, i rapinatori parlavano con un accento del territorio. La Mercedes alle prime luce di oggi è stata ritrovata, carbonizzata, nelle campagne di Nardò. Gli investigatori sono al lavoro per dare un volto e un nome ai responsabili. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre rapine in meno di un'ora: banditi armati di fucile seminano il panico

BrindisiReport è in caricamento