rotate-mobile
Cronaca San Pietro Vernotico

Rapine in Versilia, preso sanpietrano

SAN PIETRO VERNOTICO – E' sanpietrano uno dei due arrestati nella serata di ieri dagli agenti della squadra anticrimine del commissariato di Viareggio, diretti dal vice questore Enrico Parrini, perché accusati di essere i responsabili di una serie di rapine ai danni di farmacie e supermercati della Versilia perpetrate durante l'estate. Si tratta del 43enne Rocco Mazzotta. È stato arrestato insieme al 41enne livornese Andrea Formigli.

SAN PIETRO VERNOTICO - E' sanpietrano uno dei due arrestati nella serata di ieri dagli agenti della squadra anticrimine del commissariato di Viareggio, diretti dal vice questore Enrico Parrini, perché accusati di essere i responsabili di una serie di rapine ai danni di farmacie e supermercati della Versilia perpetrate durante l'estate. Si tratta del 43enne Rocco Mazzotta. È stato arrestato insieme al 41enne livornese Andrea Formigli.

I due, entrambi con precedenti penali, sono stati trovati in un albergo di Massarosa, provincia di Lucca, dove uno dei due si era registrato con un documento smarrito a Pisa e intestato a un'altra persona. Durante la perquisizione i poliziotti hanno trovato duemila euro in contanti in banconote da 50, 20, 10 e 5 euro e alcuni rotolini di moneta da 2 e 10 centesimi che, da quanto hanno accertato gli investigatori, avevano rubato nel corso dell'ultima rapina perpetrata ai danni del supermercato Conad di via Ugo Foscolo a Viareggio, il 23 agosto scorso.

Gli inquirenti hanno rintracciato anche i due scooter, uno di colore giallo, l'altro di colore amaranto, che i due avrebbero utilizzato per mettere a segno i colpi e che avevano nascosto all'interno della Pineta di Levante, nella zona a sud dello stadio dei Pini. Sarebbero stati loro stessi a confessare ai poliziotti dove si trovavano i due ciclomotori.

Nella boscaglia c'era anche una pistola, perfetta riproduzione della Beretta modello 92, un coltello da cucina e i caschi che sarebbero stati utilizzati per le rapine. C'erano anche alcuni abiti indossati da uno dei due durante l'ultimo colpo. I due presunti rapinatori sono stati rinchiusi nel carcere di San Giorgio a Lucca, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in Versilia, preso sanpietrano

BrindisiReport è in caricamento