Benzinai rapinati all'alba: in azione banditi armati di pistola e accetta

Asssaltate nel giro di 20 minuti le aree di servizio Tamoil, alteza Specchiolla, e My En, svincolo aeroporto, sulla strada statale per Bari

Distributori di carburanti nel mirino della malavita alle prime luci di oggi (mercoledì 20 maggio) sulla strada statale 379 che collega Brindisi a Bari. Il primo assalto è stato perpetrato intorno alle ore 7 ai danni della Tamoil situata nei presi dello svincolo per Specchiolla, marina di Carovigno, dove sono  entrati in azione tre uomini con volto coperto, armati di pistola e accetta. I banditi hanno sottratto al benzinaio, sprovvisto in quel momento di banconote, solo un telefono cellulare, per poi fuggire a bordo della stessa auto con cui aveva raggiunto l'area di servizio: una Volkswagen Golf.

Con ogni probabilità la stessa banda, circa 20 minuti più tardi, sotto la minaccia della pistola, ha assaltato anche il distributore MyEn situato all'altezza dello svincolo per l'aeroporto, sulla carreggiata direzione Brindisi, facendosi consegnare alcune centinaia di euro. Da lì, i rapinatori si sono dileguati. Sulle due rapine indagano rispettivamente i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e i poliziotti della Squadra Mobile della questura di Brindisi. Al vaglio le immagini delle telecamere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento