rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Riecco Renato il tuffatore sulla sua bici: "Grazie ai vigili del fuoco"

Renato il tuffatore ringrazia i pompieri per aver recuperato la Mountain bike gettata nel porto da balordi

BRINDISI - Dopo aver rischiato l'ipotermia, Renato torna in sella alla sua bici e ringrazia i vigili del fuoco di Brindisi. Sono stati i pompieri del nucleo sommozzatori, infatti, a recuperare la mountain bike del "tuffatore" dalle acque del porto interno, dove nella serata di domenica (29 ottobre) era stata gettata da un gruppo di balordi.

Renato si era tuffato in mare, sfidando il gelo, per recuperare il suo mezzo di trasporto prediletto, senza riuscire nel suo intento. Il malcapitato, anzi, è stato trasportato presso l'ospedale Perrino di Brindisi, dopo essersi sentito male a causa dell'ipotermia. Provvidenziale, quindi, è stato l'intervento dei pompieri, che quella stessa sera hanno riconsegnato la bici al suo proprieario.

E ieri Renato è tornato a impugnare il manubrio tempestato di peluche, esponendo un cartello in cui manifesta la gratutidine nei confronti dei vigili del fuoco. Aveva destato grande sdegno, del resto, il grave atto di inciviltà ai danni di Renato. Poche ore dopo l'accaduto era già partita una colletta per donare al tuffatore una nuova bici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riecco Renato il tuffatore sulla sua bici: "Grazie ai vigili del fuoco"

BrindisiReport è in caricamento