rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Mesagne

Reperti archeologici abbandonati: il rinvenimento sulla rampa della superstrada

La scoperta di alcuni operai che lavoravano nella zona. Sul posto la polizia di Stato e la sezione Scientifica

MESAGNE - Una busta nera contenente una serie di reperti archeologici, perlopiù vasellame, è stata rinvenuta questa mattina (31 maggio) a lato della rampa di accesso che dalla strada provinciale Mesagne-San Vito dei Normanni conduce alla statale 7 Brindisi-Taranto.

Sul posto è giunta la polizia di Stato del commissariato di Mesagne, sotto il coordinamento del vicequestore Giuseppe Massaro. I rilievi sono stati analizzati dalla Scientifica. Gli archeologi interpellati hanno ipotizzato la datazione in prossimità dell'anno 400 a.C. In particolare si tratta di 24 reperti ceramici integri e frammentati tra il V e il III secolo a.C., del periodo classico ed ellenistico. 

Il rinvenimento

La scoperta è stata degli operai della ditta impegnata per Acquedotto pugliese nella realizzazione di alcune opere strutturali nell'area di Mesagne. Qui il personale ha notato la presenza della busta con il materiale di carattere storico-artistico, in parte deteriorato. La circostanza conduce ad ipotizzare che i responsabili potrebbero aver gettato la busta al fine di "liberarsi" dei beni.  

La polizia sul posto-10

Quella di Mesagne è una zona fertile in materia archeologica. Poco meno di due mesi fa, nel cuore della città è venuta alla luce una tomba ellenistica, l'ultima della serie. Il rinvenimento più eclatante è stato quello del 2020 in piazzetta Sant’Anna dei Greci, nel cuore del centro storico, con due tombe emerse ed in una delle quali campeggiava la sagoma ossea richiamante l'abbraccio riservato da una madre al proprio bambino. 

Articolo aggiornato alle ore 20.50 (tipologia e datazione dei reperti)

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reperti archeologici abbandonati: il rinvenimento sulla rampa della superstrada

BrindisiReport è in caricamento