Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca San Pietro Vernotico / Via del Campo

Occupa abusivamente una casa per il nipote e inveisce contro i carabinieri

Aveva occupato abusivamente un alloggio rimasto vuoto a causa del decesso di entrambi i proprietari e quando i carabinieri e gli agenti della polizia locale l'hanno invitata a lasciare l'appartamento ha inveito contro di essi minacciandoli

SAN PIETRO VERNOTICO – Aveva occupato abusivamente un alloggio rimasto vuoto a causa del decesso di entrambi i proprietari e quando i carabinieri e gli agenti della polizia locale l’hanno invitata a lasciare l’appartamento avrebbe inveito contro di essi minacciandoli. È così che una 63enne di San Pietro Vernotico è stata arrestata per resistenza a pubblico ufficiale e denunciata per occupazione abusiva di abitazione. Di quest’ultimo reato è accusata anche la nipote acquisita, una 19enne, che è stata trovata in casa al momento dello sgombro.

L’intervento risale al pomeriggio di ieri, giovedì 11 giugno. Da quanto è stato ricostruito successivamente, la donna finita poi nei guai avrebbe pensato bene di trovare casa al nipote e alla fidanzatina (in stato interessante) occupando la casa di altre persone decedute ma appartenente agli eredi. Si tratta di un appartamento situato nelle palazzine di via del Campo, naturalmente è stato immediatamente richiesto l’intervento degli agenti della polizia locale.

La donna, però, non avrebbe voluto lasciare l’appartamento così sul posto in ausilio ai vigili urbani si sono recati i carabinieri. Nemmeno davanti ai militari dell’arma, però, la 63enne ha voluto liberare l’appartamento, e per tutta risposta ha inveito e minacciato i militari. Così per lei sono scattate le manette. È stata arrestata e trasferita presso la sua abitazione, in via Stazione, in regime di arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupa abusivamente una casa per il nipote e inveisce contro i carabinieri

BrindisiReport è in caricamento