menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Resistenza e reati contro il patrimonio: un giovane in carcere

Deve scontare la parte residua di una condanna pari a poco più di tre anni un 23enne residente a Oria

ORIA  –  La giustizia presenta il conto a un giovane che deve espiare la parte residua di una condanna a tre anni, un mese e 22 giorni di reclusione. Un 23enne di Oria, è stato condotto in carcere in esecuzione di un provvedimento di “revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo”, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, per una serie di reati commessi nel periodo 2015-2016.

In particolare il 31 ottobre 2015, era stato arrestato dai carabinieri di Francavilla Fontana per “resistenza a pubblico ufficiale e violazione della misura di prevenzione”. Il 27 giugno 2017, a seguito di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Brindisi, è stato arrestato da personale dell’Arma di Oria per “associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più reati contro il patrimonio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Inseguimento e schianto contro una casa: fermati due uomini

  • Incidenti stradali

    Con la moto contro un auto, 17enne muore dopo una settimana in coma

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento