menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il porto interno

Il porto interno

Restyling, tocca a piazza Sciabiche

BRINDISI- Le opere di restyling sul lungomare Regina Margherita relative al secondo lotto, ossia quello che inizia da via Montenegro e termina in corrispondenza della scalinata di Piazzale Lenio Flacco, sono iniziate questa mattina. La zona, infatti, su ordinanza dell'amministrazione comunale, é tutta transennata.

BRINDISI- Le opere di restyling sul lungomare Regina Margherita relative al secondo lotto, ossia quello che inizia da via Montenegro e termina in corrispondenza della scalinata di Piazzale Lenio Flacco, sono iniziate questa mattina. La zona, infatti, su ordinanza dell'amministrazione comunale, é tutta transennata e lo sarà fino alla fine dei lavori prevista per dicembre 2014, probabilmente in prossimità delle vacanze natalizie.

L'impresa incaricata procederà con la riqualificazione della pavimentazione e dell'intera area, seguendo la stessa, identica impronta progettuale utilizzata per la restaurazione sul lungomare del primo lotto, quello che va da Piazza Vittorio Emanuele fino a Palazzo Montenegro, già restituito alla città nello scorso mese di maggio.

Il restyling avviato oggi non é altro che la prosecuzione dei lavori che in corso di svolgimento ormai da diverso tempo. All'apertura di questo secondo cantiere - così come ha spiegato l'architetto Fabio Lacinio - si procederà per step. Nella prima fase le opere di riqualificazione riguarderanno l'area compresa tra la banchina e il primo tratto di strada asfaltata, continueranno, poi, nella zona attualmente occupata dai venditori ambulanti, per terminare all'imboccatura di via Camassa, dove bisognerà gestire il traffico in un certo modo per evitare qualsiasi tipo di complicazione.

Le basole andranno smontate, prima di rifare i sottoservizi e poi riposizionarle al loro posto successivamente. Anche questa volta, probabilmente, si creerà un po' di scompiglio come accadde per i commercianti interessati alla prima area restrutturata. La motobarca dovrà attraccare 20 metri indietro e i venditori ambulanti dovranno spostarsi: al momento, però, non é stata trovata ancora alcuna soluzione per loro. Nei prossimi giorni é previsto un incontro con il sindaco Mimmo Consales per decidere il da farsi.

Resta, infine, l'ultima area, quella che da piazzale Lenio Flacco termina alla porta Thaon De Revel, in zona Sciabiche. L'amministrazione comunale ha fatto sapere che se ne occuperà con un concorso di progettualità che sarà avviato a gennaio 2015 in attesa, poi, di ottenere i finanziamenti necessari per riqualificare anche questo terzo spazio, concludendo definitivamente il restyling dell'intero lungomare.

"Oggi abbiamo iniziato i lavori di questa seconda area - spiega l'architetto Lacinio - . Siamo fiduciosi, crediamo possano terminare nel prossimo mese di dicembre. Malgrado le difficoltà e le questioni legate alla tempistica, dovevamo per forza procedere per tappe, cantierizzando il lungomare a tratti. Stiamo andando avanti, dando continuità sempre allo stesso progetto. Mi rendo conto che per qualcuno ci saranno delle complicazioni, come per esempio per chi dovrà lavorare, ma cercheremo di andare incontro alle esigenze di ognuno. Sono ottimista, ma considero anche l'imponderabile. Certo, mi auguro - conclude- che vada tutto come previsto per consegnare il lungomare nei tempi stabiliti."

Insomma, partendo da oggi, considerando i tempi di lavori di questa area e dell'ultima, bisognerà aspettare ancora circa 20 mesi per vedere l'intero lungomare ristrutturato. Sempre se tutto va bene.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento