Cronaca

Via Vespucci: revocato appalto a ditta brindisina, la stessa del canile

Non solo la rescissione del contratto che il Comune aveva stipulato per la gestione del rifugio-canile, ma per la Brunda Srl arriva anche la revoca dell’aggiudicazione della gara d’appalto per il progetto di straordinaria manutenzione e riqualificazione del lungomare Amerigo Vespucci (quartiere Casale)

BRINDISI - Non solo la rescissione del contratto che il Comune aveva stipulato per la gestione del rifugio-canile, ma per la Brunda Srl arriva anche la revoca dell’aggiudicazione  della gara d’appalto per il progetto di straordinaria manutenzione e riqualificazione del lungomare Amerigo Vespucci (quartiere Casale).

Questo è quanto viene confermato da Palazzo di Città, a seguito della pubblicazione sull’albo pretorio del Comune di Brindisi, della determina numero 48 avente come oggetto la deroga dell’assegnazione alla ditta brindisina dell’intervento in questione e l’aggiudicazione definitiva per l’appalto dei lavori alla Prefabbricati Srl di Andria, terza classificata nella gara.

Secondo quanto emerso, la Brunda Srl è uscita dai giochi nel momento in cui è riuscita ad ottemperare solo in parte alla richiesta di invio della documentazione necessaria per la stipula del contratto d’appalto, proprio come accadde tempo fa, quando la stessa ditta, seconda in gara, prese il posto della Alfa Impianti Srl di Galatone (Lecce), la cui aggiudicazione fu revocata a causa di identiche motivazioni.

 “Non possiamo andare avanti con le pratiche, firmando il contratto di appalto con le ditte se queste non hanno le credenziali richieste – ha affermato l’assessore comunale all’Urbanistica Pasquale Luperti - . D’altra parte, mi rendo conto che si tratta di un intervento di riqualificazione in programma da molto tempo, i cui lavori sarebbero già dovuti  iniziare da giorni, ma ripeto che non dipende da noi. Ora ci auguriamo che la ditta subentrata alla ‘Brunda Srl’ presenti nei tempi stabiliti la documentazione completa, in modo tale che a breve si possa aprire cantiere”.

La Prefabbricati Srl  - va aggiunto – dovrà presentare nei prossimi giorni il materiale richiesto per la stipula del contratto e subito dopo si procederà con i lavori. Questo sempre, se nel frattempo, la “Brunda” non impugni la revoca dell’aggiudicazione di gara, facendo in modo che i tempi si prolunghino ulteriormente.

Insomma, sono ritardi di natura burocratica quelli che ruotano attorno al progetto di straordinaria manutenzione e di riqualificazione del lungomare Amerigo Vespucci che, va ricordato, prevede la realizzazione di tre box per ospitare gli ambulanti delle paninoteche, di un impianto di illuminazione pubblica, oltre l’installazione di nuove panchine e molto altro ancora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Vespucci: revocato appalto a ditta brindisina, la stessa del canile

BrindisiReport è in caricamento