Cronaca Villa Castelli

Riaprono un cantiere sequestrato, nuova denuncia per due uomini

Riaprono un cantiere sequestrato, nuova denuncia per i due proprietari, G.M. e F.V. Erano stati già denunciati lo scorso dicembre dai Carabinieri Forestali

VILLA CASTELLI - Riaprono un cantiere sequestrato, nuova denuncia per i due proprietari, G.M. e F.V. Erano stati già segnalati alla procura lo scorso dicembre dai Carabinieri Forestali (al tempo ancora Corpo forestale dello Stato) della Stazione di Ceglie Messapica perché stavano realizzando un’ opera edile difforme da quanto approvato con permesso di costruire, ed in violazione alle norme ambientali vigenti, in contrada Pezza Petrosa in agro di Villa Castelli.

Il cantiere era stato posto sotto sequestro penale. Nonostante la misura, convalidata dall’autorità giudiziaria di Brindisi, i proprietari sono stati sorpresi nuovamente all’opera all’interno del cantiere dai militari della stazione Carabinieri Forestali che li avevano denunciati in precedenza.

E’ scattato quindi per i due un nuovo deferimento alla procura della Repubblica per violazione di sigilli (art. 335 Codice Penale - essendo stati nominati custodi giudiziali). Inoltre sono intervenuti al sopralluogo anche tecnici del Comune di Villa Castelli e, sulla base di quanto hanno accertato, il sindaco ha emanato un’ ordinanza di sospensione lavori per tutte le opere cantierizzate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaprono un cantiere sequestrato, nuova denuncia per due uomini

BrindisiReport è in caricamento