Cronaca

Ricercati albanesi presi al porto

BRINDISI – Erano appena sbarcati dalla nave European Voyager proveniente da Valona, in Albania, e stavano per introdursi in Italia nonostante sul loro capo pendessero due ordini di carcerazione emessi da due tribunali distinti, quello di Forlì e quello di Chiavari (Ge). La Polizia di frontiera, però, la notte scorsa ha messo fine alla loro fuga, li ha rintracciati e arrestati. Si tratta di due cittadini albanesi Aranit Metaj di 22anni e Artur Lamaj di 41.

BRINDISI - Erano appena sbarcati dalla nave European Voyager proveniente da Valona, in Albania, e stavano per introdursi in Italia nonostante sul loro capo pendessero due ordini di carcerazione emessi da due tribunali distinti, quello di Forlì e quello di Chiavari (Ge). La Polizia di frontiera, però, la notte scorsa ha messo fine alla loro fuga, li ha rintracciati e arrestati. Si tratta di due cittadini albanesi Aranit Metaj di 22anni e Artur Lamaj di 41.

Il primo era destinatario di un provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Forlì per il reato di traffico di sostanze stupefacenti del tipo cocaina smerciata nei comuni di Cesena, Cesenatico e Gatteo a Mare. Il secondo, invece, da un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Chiavari dovendo espiare la pena di anni 3 e giorni 25 per cumulo di pena per il reato di produzione e traffico sostanze stupefacenti. Entrambi sono stati ristretti presso la Casa Circondariale di Brindisi.

L'arresto dei due albanesi oggi, il rinvenimento di un carico illecito di sigarette proveniente dalla Grecia di ieri, e quello di clandestini di martedì scorso, dimostra come l'attività della Polizia giudiziaria, l'Ufficio polizia di frontiera di Brindisi, al comando del dirigente Salvatore De Paolis, continua nella sua incessante azione di monitoraggio ai valichi di frontiera, con lo scopo di contrastare ogni attività illecita, nonché impedire l'ingresso sul territorio nazionale di persone o cose che possano turbare l'ordine e la sicurezza pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercati albanesi presi al porto

BrindisiReport è in caricamento