Cronaca

Ricercato albanese catturato prima dell'imbarco a Brindisi

BRINDISI – Deve scontare tre anni e 2 mesi di reclusione per un traffico di droga tra la Puglia e il Veneto, ed era inseguito da oltre un anno da un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale di Lecce. Ma l’albanese Spiro Baci, 33 anni, dopo essere rimasto nella latitanza in varie località italiane, ieri sera stava tentando di tornare definitivamente in patria imbarcandosi su un traghetto da Brindisi a Valona. E’ stato intercettato poco prima dell’ingresso nel varco doganale di via Spalato da una pattuglia della sezione volanti della questura e arrestato.

Spiro Baci, il ricercato albanese

BRINDISI - Deve scontare tre anni e 2 mesi di reclusione per un traffico di droga tra la Puglia e il Veneto, ed era inseguito da oltre un anno da un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale di Lecce. Ma l'albanese Spiro Baci, 33 anni, dopo essere rimasto nella latitanza in varie località italiane, ieri sera stava tentando di tornare definitivamente in patria imbarcandosi su un traghetto da Brindisi a Valona. E' stato intercettato poco prima dell'ingresso nel varco doganale di via Spalato da una pattuglia della sezione volanti della questura e arrestato.

Il servizio è stato condotto a tarda ora. Baci è stato fermato dagli agenti di una pattuglia in città, per un controllo di routine, e proprio questa rapida verifica attraverso i terminali del Ministero dell'Interno ha rivelato che l'albanese era un narcos formalmente ricercato dal 6 giugno del 2009, data di emissione del provvedimento di carcerazione per pena andata in giudicato. In ogni caso, baci avrebbe poco dopo dovuto affrontare anche la prova del controllo passaporti prima dell'imbarco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato albanese catturato prima dell'imbarco a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento