Paziente si allontana dal San Raffaele. Ritrovato in buone condizioni

Ricerche dei carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e dei vigili del fuoco. Era nascosto in un trullo

CEGLIE MESSAPICA – Aveva destato non poca preoccupazione l’allontanamento dalla struttura che lo ospitava, il centro di riabilitazione della Asl a Ceglie Messapica, gestito in convenzione dalla società San Raffaele di Roma, di un paziente di 73 anni, il quale è stato poi ritrovato dalle squadre dei carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e dei vigili del fuoco di Ostuni.

La direzione del centro di riabilitazione aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco, dopo aver tentato invano di rintracciare col proprio personale il paziente mancante all’appello. Questi, in realtà, non aveva fatto per fortuna molta strada, rifugiandosi in un trullo in un appezzamento vicino alla clinica.

È stata la stessa persona al centro delle ricerche ad uscire allo scoperto, mentre si avvicinavano al trullo i militari e i vigili del fuoco, andando incontro agli uomini impegnati nelle ricerche. Le sue condizioni erano buone, ed è stato riaffidato al San Raffaele.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

Torna su
BrindisiReport è in caricamento