Cronaca Mesagne

Ricettazione e appropriazione indebita: una persona condannata a tre anni

La giustizia presenta il conto al 54enne Antonio Magrì, di Mesagne. L’uomo dovrà scontare la parte residua di una pena detentiva pari a tre anni, un mese e 23 giorni di recisione per ricettazione, appropriazione indebita e altro.

MESAGNE – La giustizia presenta il conto al 54enne Antonio Magrì, di Mesagne. L’uomo dovrà scontare la parte residua di una pena detentiva pari a tre anni, un mese e 23 giorni di recisione per ricettazione, appropriazione indebita e altro.

Nei suoi confronti è stato emesso un provvedimento di cumulo di pene da parte dell’ufficio Esecuzioni penali della procura della Repubblica di Brindisi. L’atto gli è stato notificato nella mattinata di oggi (3 aprile) dai poliziotti della squadra di polizia giudiziaria del commissariato di Mesagne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricettazione e appropriazione indebita: una persona condannata a tre anni

BrindisiReport è in caricamento