menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricettò motore d'aereo, a giudizio imprenditore

ORIA – Fu trovato in possesso del motore di un ultraleggero, rubato da uno degli hangar del campo di volo in contrada Laureto ad Oria. Oggi è stato rinviato a giudizio per ricettazione. Si tratta di Antonio Pennetta, impresario di pompe funebri. La scoperta del furto avvenne la mattina dell’11 aprile scorso.

ORIA - Fu trovato in possesso del motore di un ultraleggero, rubato da uno degli hangar del campo di volo in contrada Laureto ad Oria. Oggi è stato rinviato a giudizio per ricettazione. Si tratta di Antonio Pennetta, impresario di pompe funebri. La scoperta del furto avvenne la mattina dell'11 aprile scorso.

Il motore 582 Rotax, di fabbricazione austriaca, per ultraleggeri tipo Tucan, apparteneva all'avvocato Fino, altro socio dell'aeroclub di ultraleggeri. Fu immediatamente sporta denuncia. Le indagini, svolte dai carabinieri delle stazioni di Oria, Francavilla Fontana e Manduria, portarono nel volgere di qualche giorno all'identificazione di chi aveva il motore e quindi al recupero della refurtiva.

Pennetta, nativo di Manduria, fu denunciato per ricettazione. Oggi è comparso dinanzi al giudice per le indagini preliminari che lo ha mandato a giudizio, fissando il processo per il prossimo 1 giugno. Pennetta, peraltro, era uno dei soci di Alipuglia, associazione sportivo-ricreativa presieduta dal francavillese Carlo Bottari. Subito dopo la denuncia per ricettazione fu espulso da Alipuglia. Il campo di volo di Laureto di Oria è una delle strutture che annovera un grosso di numero di appassionati del volo ultraleggero. Una passione che annovera giovani e meno giovani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

  • Emergenza Covid-19

    Covid: prime vaccinazioni con Johnson & Johnson nel Brindisino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento