menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sindacati preoccupati per gli stipendi scrivono a prefetto e sindaco

“Le scriventi organizzazioni sindacali  sono seriamente preoccupate per le retribuzioni del mese di dicembre 2016, che devono essere erogate entro il 15 del mese di gennaio 2017”

BRINDISI - “Le scriventi organizzazioni sindacali  sono seriamente preoccupate per le retribuzioni del mese di dicembre 2016, che devono essere erogate entro il 15 del mese di gennaio 2017”. Lo scrivono al prefetto Annunziato Vardè e al sindaco Angela Carluccio i sindacati di categoria dei lavoratori di Ecologica Pugliese, Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Fiadel e Ugl, con richiesta di incontro.

“Le motivazioni di tale preoccupazione sono legate ai ripetuti e consolidati ritardi dei mesi precedenti, in quanto i lavoratori hanno percepito le retribuzioni abbondantemente dopo il 15 del mese fino ad arrivare addirittura al 26, ed ai diversi pignoramenti presso terzi che vengono notificati giornalmente al Comune di Brindisi dai lavoratori di altri comuni creditori di Ecologica Pugliese, e che potrebbero rendere insufficiente l'ammontare economico dell'intero canone per il pagamento degli stipendi dei lavoratori del cantiere di Brindisi, così come avvenuto nelle mensilità precedenti”.

Insomma, la situazione economica dell’azienda è tale, sostengono i sindacati, che è meglio definire in anticipo il rispetto degli impegni. “Inoltre come da intese intercorse nei vari incontri chiediamo, a tutte le parti in indirizzo, la convocazione di un incontro urgente, al fine di trovare soluzioni condivise circa il pagamento delle retribuzioni, tanto da non creare difficoltà economiche ai lavoratori, ed inoltre conoscere le intenzioni che l'amministrazione comunale intende adottare alla luce degli accadimenti del bando di gara biennale scaduto il 5 gennaio 2017”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento