menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riciclaggio internazionale di parti d'auto: un brindisino fra gli acquirenti

Aveva messo in vendita attraverso il web le parti elettroniche e componenti di un’Audi A4 rubata in Francia. Ad acquistarle era stato un ignaro brindisino. Gli agenti della polizia stradale di Brindisi al comando del vicequestore Pasqualina Ciaccia adesso sono sulle tracce di un francese ancora in fase di identificazione, J.H., che avrebbe escogitato una procedura per il riciclaggio internazionale di ricambi auto

BRINDISI – Aveva messo in vendita attraverso il web le parti elettroniche e componenti di un’Audi A4 rubata in Francia. Ad acquistarle era stato un ignaro brindisino. Gli agenti della polizia stradale di Brindisi al comando del vicequestore Pasqualina Ciaccia adesso sono sulle tracce di un francese ancora in fase di identificazione, J.H., che avrebbe escogitato una procedura per il riciclaggio internazionale di ricambi auto.

L’indagine è scaturita dalla segnalazione progetto Invex della Direzione centrale polizia criminale-Servizio cooperazione internazionale. Tutte le componenti di una macchina rubata oltralpe sono staii recuperati proprio dalla polizia di Brindisi, grazie a una serie di accertamenti investigativi andati avanti per un mese.

L’indagato, da quanto appurato dagli investigatori,utilizzava un portale di compravendite online per commercializzare le componenti di un’Audi A4 rubata. Altri casi analoghi potrebbero essersi verificati di recente nel Brindisino. Per questo la Stradale non intende abbassare la guardia. L’attenzione nei confronti di tale fenomeno è massima.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento