Cronaca

Progetto "Ricicliamo ad arte" nelle scuole primarie del capoluogo

Il progetto “Ricicliamo ad Arte” rivolto alle IV classi delle scuole primarie del Comune di Brindisi promosso dalla Ecologica Pugliese Srl e patrocinato dallo stesso Comune, nasce dalla volontà di creare una forte e basilare cultura di rispetto dell'ambiente nelle nuove generazioni

BRINDISI - Il progetto “Ricicliamo ad Arte” rivolto alle IV classi delle scuole primarie del Comune di Brindisi promosso dalla Ecologica Pugliese Srl e patrocinato dallo stesso Comune, nasce dalla volontà di creare una forte e basilare cultura di rispetto dell'ambiente nelle nuove generazioni, e si inserisce nel contesto del “learning by doing”, associando a lezioni frontali teoriche sui cicli dei principali rifiuti domestici un concorso-mostra di opere realizzate dalle classi partecipanti a partire da materiali di scarto più comunemente in uso. 

La conferenza stampa di presentazione del Progetto tenutasi giovedì 19 Marzo presso Palazzo Granafei Nervegna ha visto la partecipazione dell'assessore all'Ambiente Antonio Monetti e dell'assessore all' Istruzione Gioacchino Margarito, i quali hanno illustrato l'importanza della sensibilizzazione ambientale nelle scuole, sottolineando come, nonostante le tempistiche ristrette, l'Ecologica Pugliese Srl, in collaborazione con Veronica De Luca e Catia De Luca, sia riuscita a mettere in atto un corposo progetto che abbraccia riciclo e arte.

A rappresentare la società, il Giovanni Pipoli, Rosangela Russi e la responsabile e ideatrice del progetto Veronica De Luca i quali si son detti soddisfatti per il successo riscosso in termini di adesione, data la risposta positiva da parte di tutte le 17 Scuole primarie dei nove istituti comprensivi di Brindisi. L' Ecologica credendo fortemente nella formazione sulle tematiche di tutela e rispetto dell'ambiente, e considerando i ragazzi i suoi “angeli ecologici”, con “Ricicliamo ad Arte”, ed altre iniziative su tutto il territorio regionale, promuove la loro partecipazione attiva nel processo di trasformazione dei rifiuti in risorse.

Il progetto sarà operativo nelle scuole a partire da lunedì 23 marzo fino a lunedì 18 maggio, periodo in cui i 745 alunni delle 36 classi aderenti incontreranno in due giornate per plesso le relatrici Veronica De Luca e Catia De Luca che li guideranno alla scoperta dei ccli di riclaggio. Oltre ad accrescere le loro conoscenze gli alunni potranno concretamente trasformare i rifiuti in una risorsa mettendo alla prova le loro abilità artistiche nella elaborazione di un mosaico realizzato con tappi di bottiglie di plastica.

Le opere saranno esposte in una mostra conclusiva che si terrà nell'ultima settimana di maggio 2015 e tutte le classi parteciperanno alla premiazione dell’elaborato più significativo ed originale; il premio che si aggiudicherà la classe vincitrice sarà una piacevole ed utile dono del quale potrà usufruire l’intero istituto di appartenenza. Ultima indiscrezione sulle fasi finali del progetto è la possibile pubblicazione dei lavori in una galleria virtuale sul web dove tutta la cittadinanza potrà votare l'opera preferita; un modo abbastanza moderno per rendere partecipi le famiglie e non solo, nelle attività ludico-ecologiche dei cittadini del domani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto "Ricicliamo ad arte" nelle scuole primarie del capoluogo

BrindisiReport è in caricamento