Cronaca

Rifiuti baresi in discarica Formica: i sindaci di Brindisi e San Vito insorgono

“Il territorio della provincia di Brindisi ha già fornito un grande contributo alla soluzione dell’emergenza rifiuti in Puglia e quindi non è tollerabile alcun altro conferimento”. I sindaci di Brindisi e San Vito dei Normanni, insorgono contro l’ordinanza della Regione Puglia che autorizza il conferimento di rifiuti baresi nella discarica Formica

BRINDISI – “Il territorio della provincia di Brindisi ha già fornito un grande contributo alla soluzione dell’emergenza rifiuti in Puglia e quindi non è tollerabile alcun altro conferimento”. Mimmo Consales e Alberto Magli, sindaci di Brindisi e San Vito dei Normanni, insorgono contro l’ordinanza della Regione Puglia che autorizza il conferimento di 300 tonnellate di rifiuti al giorno provenienti dai comuni della provincia di Bari, nella discarica “Formica Ambiente”.  La stessa discarica, quindi, da quanto si legge in una nota congiunta dei due primi cittadini, arriverà ad accogliere circa 100mila tonnellate di rifiuti al giorno.

 “Questa situazione – affermano Magli e Consales – è insostenibile dal punto di vista ambientale, in quanto non si tiene conto delle problematicità esistenti in quell’area, già interessata da altre discariche. Non a caso, sono stati promossi ricorsi davanti ai giudici del Tribunale Amministrativo Regionale per sottolineare la insostenibilità della scelta effettuata dalla Regione Puglia con l’ordinanza del 4 novembre 2014”.
 

Consales e Magli hanno deciso di rappresentare con forza questa posizione nei confronti della Regione Puglia e, allo stesso tempo, di verificare se ci sono le condizioni per promuovere ulteriori azioni giudiziarie.

Profondo disappunto nei confronti dell’ordinanza regionale era già stata espressa dal movimento politico Brindisi bene comune, con una nota stampa in cui si chiedeva allo stesso Consales “di intervenire presso la Regione Puglia per chiedere anch’egli l’immediata sospensione del conferimento dei rifiuti nella discarica Formica Ambiente, una discarica che dovrebbe essere chiusa per avviare la bonifica e la riqualificazione di un’area a ridosso di Serranova e ai limiti della Riserva di Torre Guaceto di altro pregio agricolo e turistico”.                                                                                                                                                                                                        

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti baresi in discarica Formica: i sindaci di Brindisi e San Vito insorgono

BrindisiReport è in caricamento